Il Fatto Quotidiano del 7 Febbraio 2014

Rss
Il Fatto Quotidiano

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 5,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Il Fatto Quotidiano nel tuo blog:

41 commenti

Utente SilvioPregiudicato SilvioPregiudicato oltre 6 anni fa

Confindustria loda M5S: che bravi per quella norma su Equitalia
L’emendamento dei Cinque Stelle è stato decisivo per applicare lo stop delle cartelle fiscali a chi ha crediti con la Pubblica amministrazione.

Strano, secondo i parassiti di PD, SC, NCD e FI, i 5 stelle non hanno combinato niente al parlamento. Forse chi non ha combinato niente è chi al governo ci è stato, e c’è tuttora.

+4
+ -
#
Utente onior11 onior11 oltre 6 anni fa

Nonostante mi faccia…ribrezzo scrivere codesto nome, stavolta mi tocca davvero apprezzare e condividere in toto quanto evidenziato da S…pregiudicato (son riuscito a scrivere solo la S.!). Purtroppo è la solita, disgustosa favola che si ripete in giro (che fa il M5S!?): codesti lestofanti (lo psiconano ne è il maggior esponente!) a furia di ripetere le balle finiscono per credere e far credere che sia la …verità!!!!
Proprio come ha sempre fatto quel losco personaggio e che si appresta di nuovo a ripetere con l’appoggio di tanti (troppi!) sciocchi italioti!

+2
+ -
#
yumi oltre 6 anni fa

Ieri sera da Lilli Gruber e andato in onda il teatrino dell’indecenza.I fatti:ospiti il prof.Cacciari e Vittorio Zucconi.Domanda della conduttrice:ha fatto bene pres.Grasso a costituire il senato parte civile nella compravendita di senatori,a Napoli?Il prof Cacciari afferma che queste cose avvengono da sempre e qundi è solo perdita di tempo.Rincara la dose Vittorio Zucconi(Repubblica direttore di Radio Capital)dicendo che in tutto il mondo succedono compravendite di senatori,si vuole cosi rallentare le riforme.Da quando la legalità è un’opinione?

+0
+ -
#
Utente DeepInside DeepInside oltre 6 anni fa

E come direbbe un uomo di strada qualsiasi ( Einstein) " I problemi non si risolvono con la stessa mentalità che li ha creati".

+0
+ -
#
Utente DeepInside DeepInside oltre 6 anni fa

" Sheela " Sounds familiar to someone ?

+0
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 6 anni fa

eccone un altro!!

Viminale, dirigente indagato per camorra. Alfano minimizza: “È qui da vent’anni”
Il viceprefetto Francesco Sperti prendeva 1.500 euro al mese dai fratelli Righi, arrestati come presunti riciclatori del clan Contini. In Commissione antimafia, la deputata M5S Giulia Sarti ne ha chiesto conto al ministro dell’Interno. Che l’ha liquidata con una battuta. Intanto dal sito del ministero sparisce la pagina web che ne illustra la qualifica di "capo staff ufficio programazione", con accesso ai sistemi informatici

di Mario Portanova | 7 febbraio 2014

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/07/viminale-dirigente-indagato-per-camorra-alfano-minimizza-e-qui-da-ventanni/868929/

+0
+ -
#
Utente DeepInside DeepInside oltre 6 anni fa

Pensiero profondo……………Mai discutere con uno stupido, prima ti trascina al suo stesso livello e poi ti batte con l’esperienza.

+1
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 6 anni fa

DeepInside e Wolf re Sheela

Deep, Wolf ti ha risposto con due brani musicali. Ti chiedo: era quello che volevi oppure attirare la nostra attenzione su ‘Sheela-na-gig’?

Nel caso della seconda, ma che avete la ‘fixation’, l’’obsession’?

Ma non sono piu’ interessanti, in ordine, Letta, Boldrini, Grasso, Napolitano? E aggunciamoci anche Grillo e Berlusconi. E non scordiamoci di Renzi.

La Boldrini ha doppio ruolo.

Pensiero profomdo: tuo o di Bob Marley?

Lo fai il girettino oggi?

+0
+ -
#
Utente DeepInside DeepInside oltre 6 anni fa

Uhmmmmmmmm……..la Sheela nel mio caso era piu’ in riferimento al nome di un cane, che ad una canzone.Got it ?

+0
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 6 anni fa

Si apre l’11 febbraio il processo napoletano nel quale Berlusconi è accusato di corruzione
Ansa

Romano Prodi, Antonio Di Pietro, Anna Finocchiaro. Questi sarebbero alcuni dei testimoni citati dai pm di Napoli che indagano sulla compravendita di senatori e che potrebbero essere chiamati a deporre nel processo in cui Silvio Berlusconi è accusato di corruzione. Si inizia l’11 febbraio ma il dibattimento dovrebbe entrare nel vivo il 12.
Secondo l’accusa il Cavaliere avrebbe pagato tre milioni di euro all’allora senatore Sergio De Gregorio, eletto con l’Italia dei Valori, affinché cambiasse schieramento. L’obiettivo era la caduta del governo Prodi, che a Palazzo Madama contava su una maggioranza esilissima. Caduta che poi si verificò nel gennaio del 2008 (protagonista dell’ultima spallata fu l’Udeur di Clemente Mastella). I pm Vincenzo Piscitelli, Henry John Woodcock, Alessandro Milita e Fabrizio Vanorio ipotizzano il reato di corruzione anche per l’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola, che nella vicenda avrebbe svolto un ruolo di intermediazione. A De Gregorio sarebbero stati consegnati due milioni in contanti (versati in varie tranche) e un milione sotto forma di finanziamento al movimento Italiani del Mondo .
Berlusconi e Lavitola furono rinviati a giudizio lo scorso anno dal gup Amelia Primavera. La richiesta di giudizio immediato avanzata dalla procura di Napoli era stata in precedenza respinta. Secondo i magistrati, il caso De Gregorio non è isolato e su altri possibili cambi di casacca "a pagamento" sono tuttora in corso le indagini.

azz……….ma quanti processi ha!!

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

I casi sono due: o finisce in niente (come dovrebbe) o si segue il modello Milano.

+0
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 6 anni fa

mi sa che questa volta finisce in galera!!
la cosa non mi piace………..perché così lo faranno diventare martire

nel calendario
san silvio: già unto ora martire per aver dovuto passare qualche giorno in galera nonostante fosse colpevole.

+2
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 6 anni fa

In galera? Ma siete fissati. Poveri comunistelli. Mandateci chi deve andarci in galera,non le grandi personalità. Sveglia.Vi meritate Orfini.

-1
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 6 anni fa

in galera chi deve andarci?…….appunto fascistello, ti meriti casini!

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 6 anni fa

Meglio cento, mille, centomila, dieci milioni ORFINI purchè onesti, che una sola grande personalità disonesta come Berlusconi.
Evviva gli onesti!
Rosica Granchio, stolto e vuoto adoratore di un malfattore menzognero.

+1
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 6 anni fa

"Pro memoria" per qualcuno
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1277239/Ecco-chi-sono-i-cinque-giudici%E2%80%94che-decideranno-su-Berlusconi.html
Prestare particolare attenzione al titolo e al sottotitolo dell’ articolo.

+0
+ -
#
Lorenzo oltre 6 anni fa

Se poi il turista avesse voglia di navigare in internet e leggere i commenti sui vari blog e siti che parlano di politica, ad es. funize, si renderebbe conto di come sia possibile che un personaggio come B. faccia ancora politica e sia il probabile vincitore delle prossime elezioni: c’è gente che lo vota!!!

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

Contro-promemoria: la differenza tra un giudice prevenuto e uno onesto la si deduce dai suoi atti. Indovina un po’ chi ha scelto proprio l’Esposito, noto antipatizzante del Berlusca, giochicchiando sui termini di prescrizione. Il famigerato Tribunale meneghino, laddove, come più volte riportato, fanno le crociate contro gli avversari di turno degli eterni salvati dell’altra sponda, paragonando apertamente l’un condannato a quello che l’ha preceduto.
Provate un po’ a vincere senza barare.

-1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

Viva gli onesti, abbasso gli ipocriti e i bari. Scommetto che a tanti (tra quelli consapevoli) non è piaciuta. Per gli altri non c’è più niente da fare.

-1
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 6 anni fa

Provate un po’ a vincere senza barare……..come diceva sergio de gregorio!!!

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 6 anni fa

@ FRANCOPO
Ma come smentisci una tua Bibbia?
Noto antipatizzante? La vostra propaganda lo ha definito così! Precedentemente come si legge dal link era l’inverso.
Barare!!!! Il primo baro d’Italia è quel personaggio che mentendo (come al solito) platealmente annunciando nobili motivazioni è sceso in politica solo ed esclusivamente per soddisfare le sue esigenze come sai benissimo.
Ancora una volta:
"La verità è che se [Silvio Berlusconi] non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi oggi saremmo sotto un ponte o in galera con l’accusa di mafia. Col cavolo che portavamo a casa il proscioglimento nel lodo Mondadori. (dall’intervista di Curzio Maltese, la Repubblica, 25 giugno 2000, p. 11)"
In questa frase scappata all’amico di infanzia di Berlusconi e mai smentita, c’è tutto l’ex senatore e il suo modo di interpretare il mondo.
E anche molto chiaramente sono evidenziate le sue vere motivazioni.
O hai un altra interpretazione?

+1
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 6 anni fa
Per tali dichiarazioni il pretore di Verona Gabriele Nigro ha avviato nei confronti di Berlusconi un procedimento per falsa testimonianza. Al termine il magistrato veronese ha prosciolto in istruttoria l’imprenditore perché il fatto non costituisce reato.142 Il sostituto procuratore generale Stefano Dragone ha però successivamente impugnato il proscioglimento142 e la Corte d’appello di Venezia ha avviato un nuovo procedimento in esito al quale ha stabilito che «Berlusconi, deponendo davanti al Tribunale di Verona nella sua qualità di teste-parte offesa, ha dichiarato il falso» ma che «il reato attribuito all’imputato va dichiarato estinto per intervenuta amnistia».144

vedi Sergione, ben prima che scendesse in campo per il bene dell’Italia
i giudici lo perseguitavano…….
resta solo una cosa da capire:
ma quei giudici di che colore erano?
e come facevano a sapere che sarebbe sceso in campo?
e se poi fosse sceso in campo dalla loro parte?

altro che toghe rosse, toghe preveggenti!!

+1
+ -
#
Utente VII VII oltre 6 anni fa

@ Po

"Contro-promemoria: la differenza tra un giudice prevenuto e uno onesto la si deduce dai suoi atti."
- Bene, concordo. Quali sarebbero gli atti che qualificherebbero una DECINA DI SERVITORI DELLO STATO come disonesti prevenuti ? Postali per cortesia o evita di parlare ad minkiam !

"Indovina un po’ chi ha scelto proprio l’Esposito, noto antipatizzante del Berlusca, giochicchiando sui termini di prescrizione.Il famigerato Tribunale meneghino…"
- Questa è la STRONZATA DEL SECOLO ! I miei complimenti, una migliore non la potevi inventare ! Ora sappiamo che la sezione feriale della Corte di Cassazione la nomina il tribunale di Milano. Roba dell’altro mondo ! A proposito: è OBBLIGO delle procure segnalare sui fascicoli l’imminente prescrizione dei procedimenti, la cosa è stata spiegata e rispiegata ma vedo che non vi entra nella zucca. La procura meneghina non ha fatto alcun gioco, normale PRASSI !

"…, laddove, come più volte riportato, fanno le crociate contro gli avversari di turno degli eterni salvati dell’altra sponda, paragonando apertamente l’un condannato a quello che l’ha preceduto."
-Laddove b ha collezionato una decina di proscioglimenti, spesso grazie alla GENTILE concessione da parte dei giudici delle attenuanti generiche che per altro, come sottolinea giustamente più sù sergione, si concedono ai COLPEVOLI, non certo agli innocenti !

"Provate un po’ a vincere senza barare."
- Prova un po’ a non sparare cazzate, ancora non hai spiegato come mai l’ennesimo giudice terzo, smaccatamente di destra (come del resto la maggior parte del consiglio dei cinque così come riportato da LIBERO), il PG antonio MURA, esaminate LE CARTE abbia chiesto la CONDANNA dell’imputato silvio berlusconi.

+1
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 6 anni fa

@ VII
A proposito di fatti secolari non dimentichiamo che Franco ritiene accettabili le condanne solo se applaudite entusiasticamente dalla difesa. Altrimenti non valgono.
Senza ignorare che il PG Mura è stato un presidente della corrente di MI, la corrente di destra largamente maggioritaria della Magistratura.
Ma Franco non reagirà, e se lo farà applicherà la sua migliore abilità dialettica per aggirare l’ostacolo.

+1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

Mai vista una simile collezione di perle. Ce ne sarebbe da rispondere scrivendo un libro satirico, che nessuno pubblicherebbe, o, più seriamente, passando un paio di notti in bianco a fare ricerche. L’ultima, qui sopra, ha fatto scompisciare la mia gatta: "condanne applaudite entusiasticamente dalla difesa", roba da asilo Mariuccia. Ma no, era solo una battuta, immagino. E la fantomatica "magistratura di destra", come se fosse mai esistita una corrente di tendenze simili che si sentisse politicamente impegnata. No, a impegnarsi è solo quella di sinistra, gli altri magistrati sono "non di sinistra", non politicamente ma solo giuridicamente impegnati, cioè professionalmente onesti, oppure semplicemente opportunisti, come lo si può essere in tutte le professioni. La differenza la si coglie dai comportamenti processuali e dai contenuti delle sentenze.
Ripeto: provate a vincere con la forza delle idee, senza barare. Ma è proprio qui che casca l’asino.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

Per una rinfrescata:

http://www.polisblog.it/post/1489/il-csm-e-lorgano-della-sinistra-giudiziaria-inchiesta-su-membri-e-correnti

Interessanti anche i commenti sotto.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

"La sinistra non riuscendo a vincere con il Pdl nelle urne vuole percorrere la strada della spallata giudiziaria". Così si e’ espresso il ministro della Giustizia Francesco Nitto Palma, intervenendo alla Summer School del Pdl:

"Il luogo in cui si devono celebrare i processi sono i Tribunali e non la stampa. Deve essere sempre garantita la tutela del piu’ debole che e’ l’imputato chiunque esso sia: non c’e’ alcun dubbio che l’attivita’ giurisdizionale da parte dell’opposizione viene considerata l’unica strada per sconfiggere il centrodestra, non essendoci riusciti attraverso i voti. Ma cio’ che inquieta ancor di piu’ e’ che l’eventuale spallata giudiziaria non avviene attraverso la fuoriuscita di notizie penalmente rilevanti, bensi’ con notizie che non hanno alcuna rilevanza processuale e che tendono a demonizzare il soggetto mirando al suo abbattimento etico cosi’ da rendere piu’ forte il piano indiziario rispetto al reato con campagne di stampa piu’ o meno pressanti a seconda se si tratta di un soggetto del centrodestra, e in questo caso viene data grande amplificazione mediatica, o se si tratta di un soggetto del centrosinistra – in questo caso la campagna viene annacquata. Il che la dice lunga sull’organizzazione dei media nel nostro Paese".

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

(…) Quante altre aziende in Italia sono state sottoposte a indagini del genere e di analoga vastità, oggi assommanti, se non sbaglio, a poco meno di un centinaio di inchieste e di processi? Ripeto: non a indagini per corruzione politica, non nel ’ 92-’ 93, ma dopo, riguardanti, per esempio, il rapporto con il Fisco, con la magistratura, con tutto quanto ha interesse nell’ attività di un’ impresa? Mi chiedo: quante aziende in questi ambiti hanno subìto lo scrutinio giudiziario che ha subìto Mediaset? Così come mi chiedo: se a una tale domanda si può rispondere in un modo o in un altro, fa differenza oppure no? Ed è lecito porsi queste domande? Servono a una riflessione importante sulle nostre condizioni generali come Paese o il solo porsele significa essere al servizio di Berlusconi?
Ernesto Galli della Loggia
(9 settembre 2002) – Corriere della Sera

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Mi fermo qui, ognuno tragga da sé le proprie conclusioni.

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 6 anni fa

@ FRANCOPO
Asilo mariuccia? L’ hai scritto tu che se la difesa non è d’accordo con la condanna, la stessa è criticabile, quanto meno. Ricordi? Certamente io ho enfatizzato e fatto del sarcasmo. Ogni tanto mi è consentito?
Da SEMPRE la magistratura, per cultura, per estrazione sociale, è considerata formata da persone moderate e di destra. Poi, se ci sono correnti di estrema sinistra devono esserci per forza correnti di estrema destra e in larga maggioranza.
Lo so che non ti piace, perchè mina seriamente tutta la vostra teoria della persecuzione giudiziaria.
"La differenza la si coglie dai comportamenti processuali e dai contenuti delle sentenze."
Ma sole in quelle che condannano, quelle che assolvono non contano.Ahahahahahah
Sono attendibili gli articoli de Il Giornale.it? Non saranno un pizzico faziosi? Non scriveranno esattamente quello che vuoi leggere?

La forza delle idee? Quali sarebbero? Sarebbe quelle di farsi esclusivamente i c…i propri come ha fatto Berlusconi?

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 6 anni fa

@ FRANCOPO
La tua gatta si scompisciata dalle risate anche per questo commento, o se andata a cuccia con la coda tra le gambe?
Provo a riproporlo, vediamo che fa stavolta.

Ma come smentisci una tua Bibbia?
Noto antipatizzante? La vostra propaganda lo ha definito così! Precedentemente come si legge dal link era l’inverso.
Barare!!!! Il primo baro d’Italia è quel personaggio che mentendo (come al solito) platealmente annunciando nobili motivazioni è sceso in politica solo ed esclusivamente per soddisfare le sue esigenze come sai benissimo.
Ancora una volta:
"La verità è che se [Silvio Berlusconi] non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi oggi saremmo sotto un ponte o in galera con l’accusa di mafia. Col cavolo che portavamo a casa il proscioglimento nel lodo Mondadori. (dall’intervista di Curzio Maltese, la Repubblica, 25 giugno 2000, p. 11)"
In questa frase scappata all’amico di infanzia di Berlusconi e mai smentita, c’è tutto l’ex senatore e il suo modo di interpretare il mondo.
E anche molto chiaramente sono evidenziate le sue vere motivazioni.
O hai un altra interpretazione?

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

Sergione, non fare il furbino, la difesa deve potersi esprimere compiutamente prima e durante il processo, e il giudice onesto le riserva la stessa attenzione che riserva all’accusa. Se poi la difesa non condivide la sentenza, allora si appella. Gli applausi entusiastici o i tentativi di assassinio non sono previsti, come la negazione della libertà di esprimere riserve anche pubblicamente.

Anche la storia è un po’ diversa: la magistratura era formata da persone caute e prudenti, e affatto esibizioniste, secondo gli insegnamenti dei grandi padri. Moderati per questo? Sicuramente, almeno sul lavoro. Negli anni ‘70 è cominciata l’infiltrazione sessantottina delle toghe ideologizzate. C’è voluto un po’ di tempo ma dai e dai si sono affermate, corrompendo il sistema: con le cause di lavoro prima, con le cause contro i politici poi, si sono messe in testa di riformare il sistema a modo loro. Vanno messe in condizione di non nuocere.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

La forza delle idee, quando ci sono (e non è il vostro caso), è quella che permette di vincere le elezioni e incidere nel Paese. Un esempio eclatante? La rivoluzione liberale del ‘94. Per noi, una novità quasi assoluta, anche se altri di altri partiti ci avevano pensato, però in maniera episodica e disgregata da un sistema. Può la sinistra avere delle idee nuove? Certamente: guarda i bravi socialdemocratici europei. Ma da noi sopravviveva il comunismo: idea fissa, egemonizzare le istituzioni e prendere il potere come si sarebbe potuto fare un secolo fa, anche a costo di vendersi l’anima al diavolo.

Ma andiamo avanti. E’ evidente che sei male informato. Su Esposito, Coppi aveva messo in guardia, tanto da proporre di far spostare la data dell’udienza (e lo poteva ottenere facilmente, perché i calcoli sulla prescrizione erano stati alterati). Il Nostro alla fine ha preferito rischiare, contando esattamente sul tuo ragionamento. Mal gliene incolse. Chi fosse e come la pensasse Esposito, e quindi perché lo avessero scelto, è noto, come da testimonianze e persino registrazioni, bugie (sue) comprese.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

E’ ora di cena, ci sentiamo tra un po’.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 6 anni fa

Vedo che la ricostruzione da me fatta a suo tempo circa le motivazioni del Cavaliere negli anni ‘90 le hai respinte o rimosse. In sintesi: con le sue iniziative si era creato dei nemici potenti (in primis il DeB con la sua organizzazione anche politica, sinistra demitiana e Pci) che minacciavano seriamente la sua azienda ancor più della eventuale, mai provata mafia degli anni precedenti. Stante la sordità rimbecillita dei democristiani in piena crisi identitaria, si rivolse a Bettino, uno di quei tali socialisti all’europea, e ne ebbe protezione, ma anche qualche nemico in più (per esempio, Prodi). Caduto lui, scese in politica, ma non come uno qualunque, bensì come un leader vincente. Le frasi che riporti sono da inserirsi in questi eventi e trovano facile spiegazione. Come anche la mia conclusione che evochi. Il resto è storia, che, immagino, avrai letto ancora a modo tuo. Ma non è il caso di farlo stasera.
Molly, la mia gatta, si è calmata e ti saluta.

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 6 anni fa

@ FRANCOPO
Guarda caso io mi sono informato, per Esposito, su una delle tue Bibbie di riferimento, come dal link che ho proposto.
Detto ciò tu fai una ricostruzione che sicuramente hai tratto dalle penne che si sono frettolosamente esercitate a fornire argomenti per riparare i guasti provocati da una avversa logica inconfutabile.
Teorie e opinioni non dimostrabili, ovviamente. Tuttavia, come tali io non posso escludere tutto a priori: può esserci anche del vero, ma nemmeno mi permetterei di spacciarle per verità assolute come tu fai e come tu vuoi credere per placare la tua coscienza di elettore.
Insisto: come hai precedentemente ammesso, Berlusconi è in politica esclusivamente per farsi gli affari suoi e questo lo rendeva inadatto anche a fare l’ultimo dei deputati. E’ inammissibile e inaccettabile che un personaggio, grazie alle sue finanze, e alla sua disponibilità di comunicazione, aiutato dalle sue indubbie doti affascinanti e dalla sua capacità di mentire con disinvoltura, scali la politica per raggiungere mete strettamente personali.
Su questo devi argomentare e dimostrarmi che mi sbaglio, invece di correre sempre dietro all’ ossessivo fantasma rosso della tua fantasia che tanto ti opprime.

P.S. Non dimenticare che il De Benedetti è per me come Berlusconi: l’ esatto inverso di un galantuomo. E ha proposito delle aziende del Cav., non dimenticare che crescevano infrangendo le leggi.Legge Mammi e Gasparri arrivarono in soccorso: senza contare i decreti che Craxi impose al parlamento pena la decadenza del governo. O vuoi smentire pure questi?
Dimostrami che leggiamo la stessa storia. Almeno le leggi sono agli atti della Repubblica.
Ti saluta Gaspare, il mio gattaccio.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.