Il Giornale del 1 Maggio 2014

Rss
Il Giornale

« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 1,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Il Giornale nel tuo blog:

24 commenti

Utente Coco Coco oltre 5 anni fa

…ma come gli negano i comizi… voleva farli ai malati di Alzheimer?… ahahahaahahahahahahah

+5
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Cocò, i malati glieli hanno assegnati d’autorità. Lui vorrebbe fare dei comizi a persone sane e memori, e la cosa li preoccupa.

-2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Numero 1 e numero 2 dei moderati in Lombardia: il Berlusca e il Furmigùn. Indovina un po’ chi ha manovrato illegalmente per inquisirli a modo suo? Ti do due indizi: sono dei bruti e si sono liberati.
http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/robledo-vs-bruti-liberati-nuovo-atto-formigoni-indagato-con-un-anno-di-ritardo-1852488/

-1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

La sola cosa più importante del rendere giustizia è il vedere come il giudice la rende.
(Franco Cordero)

-2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

No ai comizi? I confini restano quelli disegnati dal Tribunale il 15 aprile: «Il condannato ha diritto di dichiararsi innocente o vittima di errore giudiziario», anche senza «manifestazioni di pentimento o autocritica» che se mai «attengono alla sfera intima», ma saranno ritenute in contraddizione con il progetto rieducativo sottoscritto da Berlusconi le «dichiarazioni offensive di spregio nei confronti della magistratura».

Dunque, in altre parole, ha il diritto di dire di essere stato vittima di errori giudiziari a catena, ribadendo tutte le tesi della difesa, ma non di dire che lo hanno fatto apposta a ignorarle. Le somme le possono tirare tutte le persone avvedute.

-2
+ -
#
Utente Coco Coco oltre 5 anni fa
ahahahaahahahahaah +1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

E’ la festa degli aspiranti lavoratori. Lavura, terùn!

-1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Ma ecco la "vecchia checca" sul tema:

Ogni anno è la solita solfa. Una processione di artisti “semi boh?”, che nessuno conosce e che tutti applaudono solo lì, davanti alla Basilica dei romani, giusto per dovere e per le riprese tv. Qualche battuta del presentatore di turno, quasi tutte contro Berlusconi. Due tre passaggi, durante i discorsi, di “fascisti!” e “antifascisti!”, che fanno sempre bene alla causa, soprattutto se sostenuti da qualche coro di amici che aspettano il turno per farsi notare. Giovanna Marini che esce dal contenitore sottovuoto, abbracciata alla sua chitarra, e intona un canto delle risaie e uno dei minatori (avvisatela che, ormai, è tutto automatizzato). La rossochiomata Mannoia che canta con voce piegata una qualche lagna rossocomposta. Un coro arrivato da qualche fabbrica (magari ferma da anni), stile Pomigliano o Termini Imerese, che si sgola col tradizionale “Compagni dai campi e dalle officineeee…”

Insomma, “ddu palle!”, come dicono a Roma. De Sinistra.

Fra me e me. #Senzapelisullalingua.

Nino Spirlì

-2
+ -
#
Utente ARNJ ARNJ oltre 5 anni fa

Io mi auguro che ai malati non sia " suggerito " di farsi accompagnare a votare da chi lo assiste: altro che comizi . . .

+0
+ -
#
Utente ARNJ ARNJ oltre 5 anni fa

Franco, per gentilezza, i " terùn " sono una vita che lavorano per i nordisti, cambia disco !

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Un tempo lo si diceva delle suore accompagnatrici. Certo che se una telecamera nelle cabine elettorali proprio non la si può mettere, al momento dello spoglio ce ne vorrebbero un paio sugli scrutatori.

-1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Arnj, ormai è diventato un innocuo modo di dire, nessuno deve sentirsi offeso.

-1
+ -
#
Utente ARNJ ARNJ oltre 5 anni fa

Franco: accettato, anche perché sono convinto che tu non sia un razzista.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Anzi, Arnj, sono un cultore delle diversità, convinto che costituiscano un arricchimento. E sono altrettanto convinto che il razzismo sia cosa idiota in tutti i campi. Altra cosa sono i contenuti legati a questioni etniche. Due esempi per tutti: un’accoglienza improvvida da straccioni, non programmata e resa inumana, e la pretesa di altri di imporci i loro costumi.

-1
+ -
#
Utente ARNJ ARNJ oltre 5 anni fa

Pare che a Roma stia circolando un veicolo pubblicitario con esposte due gigantografie di manifestanti che malmenano poliziotti inermi.
Chissà se qualche magistrato solerte si preoccuperà di acquisire quelle foto per inquisire i responsabili del " pestaggio doveroso contro le forze di soppressione "

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Certo sarebbe bello, ma non ci contare.

-1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Caro Matteo, in un Paese democratico (ancora per quanto?) i trucchetti saltano fuori:

http://www.ilgiornale.it/news/interni/arriva-beffa-bonus-irpef-chi-lavora-troppo-restituir-1015477.html

-1
+ -
#
Utente sergio41 sergio41 oltre 5 anni fa

Continua la SCHIFOSISSIMA campagna ROSICANTE per minimizzare un atto governativo che DOPO SECOLI restituisce qualcosa a dieci milioni di lavoratori, paventando anche ulteriori tasse, di cui al momento non ci sono tracce.
Certamente in tutte e due le fazioni, c’è la motivazione delle esigenze elettorali, però nel primo caso, fossero 50 o 80 euro qualcosa si guadagna, nella seconda si perdono neuroni. Comunque sarà sempre necessario osservare i fatti, e non le propagande dei giornali faziosi.
Quando imparerà l’ottuso fanatico che proporre links di giornali faziosi non è da furboni sarcastici e nemmeno da provocatori? Al contrario si dimostra continuamente e molto palesemente la ristrettezza delle vedute. Lo capirà? Ne dubito.

+2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Ormai è diventato un caso umano. Poveraccio.

-2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Beata la non conoscenza delle cose! Almeno, si spera si tratti solo di questo. Anche perché a farne le spese sono gli italiani, ai quali viene raccontata una falsa verità che distorce la reale comprensione delle cose.

È accaduto martedì sera a Ballarò, la trasmissione televisiva in onda su Rai Tre. Nel corso del dibattito sull’aumento della tassazione delle rendite finanziarie operata dal governo, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin (Ncd) ha rassicurato “i risparmiatori italiani” sul fatto che non sono tassati né i BOT, né i CCT, “perché la maggior parte del risparmio italiano sta in titoli di Stato”.

Magari fosse vero! La composizione delle attività finanziarie degli italiani è assai lontana da quella descritta dal ministro Lorenzin. Infatti, secondo il ‘Supplemento al Bollettino Statistico’, pubblicato dalla Banca d’Italia il 12 dicembre dello scorso anno e dedicato alla ricchezza delle famiglie italiane, “Rispetto al 2011, la quota di ricchezza direttamente detenuta dalle famiglie italiana detenuta in titoli pubblici è lievemente diminuita (5 per cento contro il 5,2 di fine 2011). Essa rimane inferiore a quella della seconda metà degli anni ’90, quando ammontava in media al 21 per cento”.

Insomma, dati alla mano, il governo Renzi non ha alzato le imposte solo al 5% delle attività finanziarie. Depositi bancari, risparmio postale, obbligazioni, azioni e fondi d’investimento (tutti colpiti dalla nuova norma sulla tassazione del risparmio) giocano la parte del leone – con il 73,3% complessivo – nei portafogli finanziari degli italiani. Non solo dei grandi speculatori, ma soprattutto dei piccoli risparmiatori, che, come spesso capita, sono i più colpiti. Le bugie del governo hanno le gambe corte.

Francesco Armetta

-2
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Caso umano? No, subumano.

Si nasce tutti un po’ stupidi; alcuni lo rimangono tutta la vita, altri lo diventano ogni giorno di piu’. (Giovanni Soriano, Aforista italiano)

-2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

A Renzino come promemoria. Dobbiamo tirare un primo consuntivo?

http://www.ilgiornale.it/news/interni/disoccupati-e-contratti-quanti-bluff-e-chi-lavora-pi-rischia-1015485.html

-2
+ -
#
Utente sergio41 sergio41 oltre 5 anni fa

Francesco Armetta? E chi è?
Peraltro ha solo ripetuto quello che era noto e che ho già spiegato.
Inoltre chi hai bei e sostanziosi risparmi di molte centinaia di migliaia di euro in prodotti finanziari di vario tipo può stracciarsi le vesti se, esagerando, da una mano all’Italia con 100-150 euro l’anno? Visto che un piccolo risparmiatore con trentamila euro, potrà spendere una quindicina di euro in più.
E poi non proponibile un confronto con il passato quando i rendimenti dei titoli di Stato erano altissimi e catturavano l’attenzione dei piccoli risparmiatori. Questi soggetti, visto il bassissimo rendimento, mantengono per lo più la liquidità delle loro sostanze nei depositi con interessi quasi inesistenti.
Questo professore fa una analisi superficiale che non tiene conto di numerose variabili.
Meglio se si limita alla filosofia.

+0
+ -
#
Utente sergio41 sergio41 oltre 5 anni fa

Maga, è evidente che questo Giovanni Soriano ti conosce personalmente.
E’ troppo ben ispirato. Diventerà presto famoso grazie a te.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.