La Padania del 24 Novembre 2014

Rss
La Padania

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 1,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di La Padania nel tuo blog:

3 commenti

Utente oscar oscar translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

premesso che se questi sono i metodi lighisti per proporsi, allora, siamo ancora molto lontani dall’essere adulti!
Milano, leghista col burqua in consiglio comunale: ‘No moschea’
Detto ciò, veniamo al dunque:
@SERGIO, scrivi:
"Risultato largamente previsto. Che era in atto un travaso di voti da FI verso la LEGA era arcinoto."

-E come mai, visto che l’esodo da FI è in atto già da tempo, solo ora arrivano alla Lega? Dove sarebbero finiti quelli precedenti? Forse che quelli transumari verso il PD erano diversi? Ti ricordo che la lega ha perso voti in numeri assoluti, allora, non convieni anche tu, che forse il suo successo, più che da FI, sia dato dallo zoccolo duro leghista che è andato a votare, a differenza di quanto hanno fatto altri elettori?

"E’ fuori discussioni e che tanto i nomadi, quanto i disperati costretti a lasciare le loro case che arrivano nel nostro paese stanno facendo, INVOLONTARIAMENTE, il gioco (sporco) di Salvini: se non ci fossero perderebbe oltre la metà delle sue argomentazioni critiche e mai propositive.

-No amico, poco è stato dedicato da Salvini a quanto tu rimarchi, e, ci tengo a sottolineare, che nessuna colpa ha adossato ai migranti, semmai, alle nostre istituzioni che hanno più riguardo verso gli stranieri e trascurano le esigenze degli italiani. Se poi, ha attaccato chi prende a schiaffi un pubblico ufficiale in visita al campo rom, chi sfrutta minorenni e invalidi per mendicare, chi ruba il diritto di altri d’avere una casa pubblica; alora caro mio, sei tu dalla parte sbagliata se ammetti che tutto ciò sia lecito fare!

" Non va nemmeno dimenticato che il Salvini è l’ unico ad aver fatto una vera campagna elettorale evocando il terrore dei Rom e degli immigrati, di cui finora non si capiscono quale soluzioni proporrebbe per risolvere questi problemi."

-Forse non le capisci perché non vuoi capirle ,Certamente è più comodo ricattare lo Stato per cambiare le cose con scioperi della fame che danno senso di colpa a chi deve o dovrebbe fare, piuttosto che mettersi in gioco per conquistare la fiducia dei cittadini per poter cambiare le cose dall’interno delle sale del potere! Qui sta forse il tuo strabismo politico che ti impedisce di guardare serenamente e senza pregiudizi chi si sta impegnando per cercare di risolvere i problemi di tutta l’Italia e non solo queli di una sola parte.

P.S. unico mio grande rammatico, come ho scritto giorni fa, è quello di non aver visto l’IDV in queste consultazioni, a riprova di quanto questo schifoso porere voluto dall’Europa ed avvallato dalla più alta carica dello Stato, pur di avvantaggiare chi nessuno ha eletto distrugge politicamente le persone più oneste, ma che hanno il coraggio di contrapporsi; forse è per questo che oltre a Di Pietro, vedo di buon occhio anche Salvini e Landini, gli unici che parlano chiaro perchè nulla hanno da temere dalle loro parole, a differensa di chi come Renzi, giuggiolandosi dice che se ne frega se gli Italiani non vanno a votare; logico tutto ciò? Certamente sì. lui dei voti non ne ha bisogno, lui è nominato, non eletto!

Per quanto riguarda il tuo link sul rapporto Le Pen- soldi russi, lo vedo come come quello Italia -gas russo ; i soldi, come il gas, quando se ne ha bisogno,si prendono dove te li danno.

+0
+ -
#
Utente toro toro translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Al Matteo leghista e razzista va ricordato che comunque ha preso 50 mila voti in meno in Emilia, rispetto a quanti ne rastrellò nelle precedenti regionali la la Lega di Bossi Belsito Trota. Tanto per rimanere a ragliare con i piedi per terra.

+0
+ -
#
Utente ARNJ ARNJ translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Illusioni, dolce chimera sei tu . . .

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.