La Repubblica del 1 Maggio 2014

Rss
La Repubblica

« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 2,8/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di La Repubblica nel tuo blog:

3 commenti

Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

L’uso di tecniche persuasive,e del discorso retorico, per affermare o consolidare il potere politico,è un fenomeno molto antico… ma trova un nome solo agli inizi del 1600. E il nome è propaganda.

600-527 a.C. Pisistrato, tiranno di Atene ed eloquente “ingannatore del popolo”, usa la disinformazione per conquistare e mantenere il potere.

55 a. C. Giulio Cesare promuove la grandezza di Roma con gli Acta Diurna, manifesti affissi in Roma e divulgati, grazie all’esercito, in tutto l’impero.

II secolo d.C. Sotto Marco Aurelio, il filosofo Celso scrive la Vera Dottrina contro i cristiani: empi, abominevoli, ladri, violatori di tombe, peccatori e corrotti…

Medio Evo. Criminalizzazione degli eretici, false reliquie, minaccia dell’inferno sono gli strumenti tipici della propaganda cattolica.

1095. “Dio lo vuole!” sono le parole di Urbano II che paragona gli infedeli al demonio al Concilio di Clermont. È l’inizio alla prima Crociata.

1520 – Il teologo Eck diventa bersaglio dei Luterani dopo aver dichiarato di non condividere le 95 tesi. Lutero lo chiama “dottor Scrofa”. I luterani per primi usano intensivamente la stampa come strumento di promozione.

1622. Papa Gregorio XV vuole combattere la Riforma protestante e con la bolla Inscrutabili divinae Providentiae istituisce la Sacra Congregazione De Propaganda fide, per diffondere la religione cattolica tra gli infedeli, gli eretici e nei paesi non cattolici.

Seconda metà del ‘600. La grandeur di Luigi XIV promuove la monarchia assoluta diffondendo il prestigio, la cultura, la lingua, le arti francesi. Ma ci sono anche agenti segreti per la disinformazione, giornalisti stipendiati…

1792. La Rivoluzione Francese cerca proseliti attraverso la creazione del “nemico” e fa ampio uso del giornalismo politico.

1916. Il presidente degli Stati Uniti Wilson istituisce il Committee of Public Information per convincere i cittadini ad accettare l’entrata in guerra. Iniziative analoghe in Germania e Russia (1917), e Inghilterra (1918).

1933. Hitler nomina Joseph Goebbels alla guida del ministero per la Chiarezza Pubblica e la Propaganda. In Italia il Minculpop viene istituito nel 1937 (ma è attivo dal 1925 come “ufficio stampa”).

Anni ‘50 e 70. La disinformazione a scopo propagandistico è la strategia di USA e URSS nella Guerra fredda.

Il resto è storia contemporanea recente.

-1
+ -
#
Utente CarloDiFigliaPignatello CarloDiFigliaPignatello oltre 5 anni fa

Buona Festa dei lavoratori a chi un lavoro ce l’ha,a chi lo difende con le unghie e con i denti, ma soprattutto a chi lo cerca con tutte le sue forze,perché senza lavoro non c’è dignità ,non c’è libertà.
Che sia un giorno di festa,di diritti, di lotta.
Buon Primo Maggio!

+2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Auguri di riuscire ad andare oltre la propaganda e pesare il sodo, ossia quel che si fa o non si fa per incrementare l’occupazione produttiva.

-2
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.