La Repubblica del 28 Agosto 2017

Rss
La Repubblica

« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 0,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di La Repubblica nel tuo blog:

3 commenti

Utente kitkat4.4.4 kitkat4.4.4 oltre 2 anni fa

http://www.repubblica.it/politica/2017/08/28/news/ius_soli_nemici_e_mistificazioni_ecco_l_antidoto_alla_paura-174032143/?ref=fbpr

Sulla cittadinanza il dibattito è stato portato fuori strada. Poi si è creato il cortocircuito della paura cavalcando le conseguenze emotive degli attentati

Non sappiamo se la legge che riconosce la cittadinanza ai bambini nati e cresciuti in Italia da genitori stranieri vedrà mai la luce, ce lo diranno gli iter parlamentari e ce lo dirà soprattutto il coraggio della politica.

Sappiamo invece che in questa estate di propaganda e di scontro continuo sui temi dell’immigrazione il dibattito è stato avvelenato e portato fuori strada.
I nemici della legge sono tanti, uno schieramento che comprende tutte le opposizioni, da Salvini a Grillo passando per Berlusconi, e una fetta importante di giornali e di società. Essere contro una legge è lecito e fa parte delle dinamiche democratiche, attribuirle conseguenze false e inesistenti invece non è accettabile
.

La campagna di mistificazione in corso ha prima cominciato a intorbidire le acque sostenendo che questa legge serve a trasformare in italiani tutti coloro che sbarcano sulle nostre coste, nascondendo che può accedere alla cittadinanza chi è nato in Italia da genitori con regolare residenza da almeno 5 anni, o chi è arrivato entro il dodicesimo anno di età ma ha completato un intero ciclo di studi. Non ci sarà quindi nessuna corsa a partorire in Italia.

Poi si è creato il cortocircuito della paura cavalcando le conseguenze emotive degli attentati, infine si sventola il vessillo della cristianità — anche contro il Papa — sostenendo che lo ius soli finirebbe per islamizzare l’Italia. Niente di più falso.

Per cercare di dare un po’ di razionalità al dibattito siamo andati a vedere quanti sono gli studenti stranieri nella scuola italiana e i numeri parlano chiaro: i musulmani sono un terzo dei bambini e dei ragazzi, la maggioranza invece appartiene a famiglie cattoliche e cristiane, protestanti o ortodosse. Si parla solo di chi arriva dall’Africa, dalla Siria e dall’Afghanistan e abbiamo completamente dimenticato che la legge si applicherà ai figli dei rumeni, moldavi e ucraini che lavorano nell’edilizia, delle loro madri che tengono pulite le case degli italiani o badano ai nostri anziani, ai figli dei filippini, dei peruviani, degli indiani o degli ecuadoregni.

Nessuno di questi è di religione islamica e insieme ai cinesi compongono i due terzi degli studenti italiani. E se chiedi a loro l’appartenenza ti risponderanno che sono juventini, romanisti, interisti, o, più semplicemente, italiani.

+0
+ -
#
Utente kitkat4.4.4 kitkat4.4.4 oltre 2 anni fa

le bugie di salvini e di tutti i populisti beceri hanno le gambe corte…poi c’e’ una % di cogli@ni che crede a loro senza approfondire nulla…questo e’ il popolo pecorone che poi votera’ questi politici farlocchi e in malafede.

+0
+ -
#
Utente oscar oscar oltre 2 anni fa

W le risorse boldriniane!!!! Già, la cittadinanza italiana per poter scrivere che costui non è marocchino , ma Italiano!!

ANSA) – VENEZIA, 28 AGO – Un 25enne vicentino di origini marocchine è stato arrestato dai Carabinieri per violenza sessuale nei confronti di una 17enne paraguaiana ma residente nel veronese dopo un incontro in discoteca a Jesolo.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.