La Stampa del 18 Settembre 2017

Rss
La Stampa

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 0,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di La Stampa nel tuo blog:

5 commenti

Utente kitkat4.4.4 kitkat4.4.4 circa 2 anni fa

finalmente …basta trasmissioni spazzatura piene di odio sociale
del debbio e i suoi servizi farlocchi…

http://www.giornalettismo.com/archives/2632124/quinta-colonna-azzano-migranti

QUINTA COLONNA, AZZANO SI RIBELLA AL SERVIZIO CONTRO I MIGRANTI
Quinta Colonna voleva realizzare un servizio e un collegamento da Azzano, una frazione del comune di Seravezza, dove recentemente sono arrivati dodici migranti. I servizi sui problemi creati dai richiedenti asilo sono un grande classico della trasmissione di Paolo Del Debbio, quasi un genere a se stante ormai, ricchi di rabbia e proteste contro le autorità italiane favorevoli all’accoglienza.

AZZANO, IL PAESE CHE DICE NO A QUINTA COLONNA
Gli abitanti di Azzano così come il sindaco di Seravezza hanno però detto no a Quinta Colonna, opponendosi all’arrivo della trasmissione di Rete Quatto che ha così rinunciato a fare il collegamento. Nessuno dei residenti si è definito arrabbiato e ha rilevato problemi dalla convivenza coi migranti. Le lamentele sono state effettuate in merito alla struttura dove sono ospitati i dodici richiedenti asilo, giudicata come non adatta. Come spiega Giulio D’Angiolo, un abitante della frazione del comune della provincia di Lucca al Tirreno, «qui ad Azzano ci sono persone serie ,si che ci sono stati dei ritardi, e per due mesi siamo rimasti in silenzio, ma adesso l’amministrazione è venuta nel nostro paese, si aperto un confronto che è servito da lezione a noi e a loro e ora aspettiamo fiduciosi. Si sono assunti impegni nei nostri confronti».

IL SERVIZIO CONTRO I MIGRANTI DI QUINTA COLONNA BLOCCATO DA AZZANO
Giulio D’Angiolo è particolarmente esplicito nel rimarcare i problemi che si sarebbero creati con un servizio di Quinta Colonna. «Con un servizio televisivo del genere il rischio sarebbe stato quello di mettere sempre più astio fra qualcuno e loro o fomentare le persone, qui non c’è nessun paesano arrabbiato, anzi abbiamo molto rispetto, e sappiamo che vanno aiutati. Perciò lasciamo lavorare i nostri assessori e il sindaco, il quale dovrà incontrarsi anche con il Prefetto e aspettiamo che tornito ad Azzano con delle soluzioni». Il sindnaco di Seravezza, Riccardo Tarabella, ha rimarcato la sua contrarietà a un intervento di Quinta Colonna, perché avrebbe aumentato tensioni e pressioni in modo contrario agli obiettivi della giunta comunale. L’interessa della trasmissione di Del Debbio era probabilmente originato dalle proteste del sindaco di Seravezza contro altri arrivi di migranti ad Azzano.

+0
+ -
#
Utente oscar oscar circa 2 anni fa

Evidentemente Quinta Colonna aveva dei buoni motivi per farci un servizio, se poi, magari dopo che il primo cittadino è stato contattato da qualcuno del maggior sostenitore del suo partito di riferimento (leggi PD) si rimangia quanto dichiarato e documentato nel link che allego

Ancora migranti in arrivo ad Azzano, il sindaco contro il “metodo fai-da-te”
SERAVEZZA – E’ ferma la posizione del sindaco Riccardo Tarabella alla notizia di un possibile arrivo di migranti, in numero da precisare, ad Azzano, frazione della montagna seravezzina, dove a luglio erano già arrivati 12 richiedenti asilo, senza alcun accordo con il Comune.

4 settembre 2017 -

http://reteversilianews.com/2017/09/ancora-migranti-arrivo-ad-azzano-sindaco-metodo-fai-114424/

+0
+ -
#
Utente kitkat4.4.4 kitkat4.4.4 circa 2 anni fa

la verità fa male …lo so…agli stupidi patani ancora di +

Qualcuno ricorda la triste e poco nobile storia del giornalista di Mediaset Fulvio Benelli?

Venne licenziato per via di due servizi giornalistici realizzati per i programmi Quinta Colonna e Dalla vostra parte, condotti da Paolo Del Debbio su Rete 4: aveva pagato in entrambe le occasioni una persona – la stessa persona – perché si fingesse di etnia rom prima e di religione musulmana la seconda volta e dicesse di essere d’accordo con le stragi dei terroristi islamici o che in Italia fosse facile rubare.

Bufale organizzate ad arte denunciate da Striscia la Notizia che trovò e intervistò il falso testimone, pagato per raccontare quello che la trasmissione voleva farsi sentire dire.

Benelli venne licenziato. Probabilmente capro espiatorio di una tv-verità spazzatura, anello debole una volta scoperta la truffa. Chissà se Mediaset sapeva…

Qualcuno però dimentica che in quella trasmissione a sentire il finto rom c’era uno scandalizzato Salvini che prese lo spunto per uno dei bei discorsetti alla sua maniera.

Non domo il nostro ex indipendentista padano convertito all’unità nazionale (in attesa di tornare indipendentista quando gli tornerà più comodo…) cosa ha fatto? Ha preso il video dell’intervista-bufala e lo ha postato sui social. Con una richiesta: fate girare.

Siamo pure garantisti: ipotizziamo che quando ha messo il video sulla rete Salvini ignorasse che le inquietanti dichiarazioni del finto rom fossero concordate e a pagamento.

Ma certamente nel giro di pochi giorni la truffa è stata smascherata.
Risultato: proprio ieri un amico mi ha segnalato di un suo contatto su Facebook che aveva condiviso il salvinesco video-bufala con i suoi amici, inneggiando allo schifo e alle vergogne d’Italia e invitando tutti i suoi contatti a farlo girare perché la gente aprisse gli occhi.

La bufala sui rom irradiata dal prode Salvini nella rete ha avuto circa 3 milioni e 300 mila visualizzazioni. In pratica: ha dato un bellissimo contributo alla disinformazione, alle bufale, alla demagogia e al rafforzamento degli stereotipi.

Nemmeno la decenza di toglierla, a scandalo avvenuto. Ma che scherziamo. Le fesserie e i luoghi comuni portano voti. Invadiamo la Libia, cacciamo gli islamici, ruspe, radere al suolo, vergogna, schifo, merda, barconi, che aspettiamo a bombardare.

E cosa c’è di meglio che un po’ di sana disinformazione?

+0
+ -
#
Utente kitkat4.4.4 kitkat4.4.4 circa 2 anni fa

quinta colonna avrebbe avuto un altro buon motivo x fare un servizio farlocco

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.