La Stampa del 4 Settembre 2017

Rss
La Stampa

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 0,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di La Stampa nel tuo blog:

2 commenti

Utente kitkat4.4.4 kitkat4.4.4 oltre 2 anni fa

che giornale online ahahhaha il bollettino anti immigrati…+ serio il Vernacoliere….

un mix di cazzate e commenti razzisti degni dei destr@nzi…

ma come martellano …..non sono razzisti …nooooooooo x niente….
l’intervista a Tremonti …chi ?????
http://www.liberoquotidiano.it/

+0
+ -
#
Utente oscar oscar oltre 2 anni fa

interessante quanto segnalato, qui non si tratta di razzismo, ma di non rispetto dell’espolsione intimata ad un irregolare e ad una clandestina:
Si parla, in questo caso, dei due fratelli marocchini e minorenni, i primi ad essersi consegnati. E del loro *padre, entrato in Italia negli anni ‘90 – come riporta Il Giornale – e si insedia in Veneto. È irregolare, ma una sanatoria del 1995 gli dà la possibilità di regolarizzare la sua posizione. Peccato che poi inciampi nella legge, tra denunce, arresti e altri precedenti: permesso revocato, lui dovrebbe essere espulso. Ma, afferma, deve accudire i suoi bimbi. Di solito è la madre a rivendicare quest’occupazione. Peccato però che la madre sia clandestina. Insomma, nessuno è regolare nella famiglia che ha allevato i due baby-stupratori. E nessuno, in Italia, ci sarebbe dovuto restare. Ma tant’è, questo il Paese in cui tutto è possibile (per gli immigrati). Ma se le leggi fossero più dure, e soprattutto applicate e rispettate, forse avremmo avuto due stupratori in meno a casa nostra

chissà perchè il rimbamba ha evitato di segnalare anche questo, eppure è ben evidente sullo stesso foglio!

Toh, aggrediscono pure i politici Il senatore aggredito e rapinato da due nordafricani / Gli immigrati aggrediscono pure i senatori: brutalizzato da due africani, chi è:
Il senatore del Movimento 5 Stelle Alberto Airola è stato aggredito in strada la notte scorsa a …
http://www.liberoquotidiano.it/

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.