Liberazione del 15 Maggio 2010

Rss
Liberazione

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 0,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Liberazione nel tuo blog:

2 commenti

Leo translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Sig. Po i punti 1) e 3) rientrano anche nella mia esperienza.Nella medesima,come del resto in quella di un adolescente,rientra anche la consapevolezza che per 2000-3000 euro/mq nei centri storici di qualsivoglia città d’ Europa non si compera nemmeno un terreno edificabile ricoperto di sterpaglie e in cui scorrazzano pantegane da metro.A tal proposito,trovando io debole la Sua ipotesi relativa alle imprese che fanno marketing,pubbliche relazioni e così via,le sottopongo un paio di alternative assolutorie "forti":A)l’ex ministro ha in realtà 8 anni ed è affetto da senescenza precoce.Non ha pertanto ancora raggiunto la consapevolezza adolescenziale di cui sopra.B)L’ex ministro non è europeo.Proviene dal Togo o dalla Guinea-Bissau e,come Jackson,si è fatto sbiancare.Deporrebbero per questa ipotesi il suo continuo riferimento ai valori del mercato immobiliare nelle città di quei Paesi e la presenza,nel suo cognome,della lettera j ,non proprio tipica del vocabolario italiano.Per concludere,la maestra pone il seguente problema:il papà di Mario compera una casa e la paga 100.000 euro.Il papà di Emma,a sua insaputa,aggiunge 200.000 euro per completare l’acquisto.Quanto costa complessivamente la casa? La soluzione di Pierino:"Il papà di Emma tromba la mamma di Mario"

+0
+ -
#
FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Sig.Leo. Essendo io un paesanotto poco esperto di immobiliarismo stracittadino devo prendere per buone le sue risposte, tanto più che le mie esperienze risalgono ad oltre 20 anni fa. Mi è capitato di recente di fare una ricerca in quel di Milano, ove una delle mie figlie studia, e di fare una lunga chiacchierata con un immobiliarista evidentemente poco esperto, che mi offriva a metà prezzo alcune soluzioni abitative in zone fatiscenti. Poi non se n’è fatto nulla, ma l’impressione che ne ho avuto è che con un buon mutuo e diluendo le spese di ristrutturazione in più anni ce la si possa fare. Certo Roma è più cara e la vista sul Colosseo è impagabile, ma anche un miliardo e mezzo di vecchie lire per un appartamento sono dei bei soldini, specie di questi tempi. Ma forse ha ragione lei, la casa conviene cominciare a cercarla in Guinea-Bissau e lontana dal mare.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.