Liberazione del 3 Giugno 2010

Rss
Liberazione

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 0,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Liberazione nel tuo blog:

4 commenti

dada translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

L’Italia sta sempre dalla parte dei più forti. Il paese dei poeti e dei navigatori è anche il paese dei politici mediocri e servili. A Gaza c’è la fame, mentre il cuneo israeliano – corpo estraneo introdotto con la forza dei vincitori nel corpo della Palestina- si addentra sempre più in territori non suoi.E in nome della democrazia si vota contro la proposta dell’ONU. Le inchieste esterne ed obbiettive fanno sempre paura ai colpevoli.

+0
+ -
#
Utente Beppe Beppe translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

il mondo va così caro dada..
i potenti si alleano fra loro contro i più deboli…..occidente vs resto del mondo

basta pensare che volevano far entrare israele nell’unione europea..una nazione che in europa non è

mi ha stupito della condanna di tutti contro il blitz israeliano, non credevo che avessero tanto coraggio…

solo che su una cosa sono molto curioso…
come potrebbero gli stati uniti condannare l’embargo israeliano a Gaza
se loro impongono un embargo commerciale contro Cuba da 50 anni???

eppure non credo che Castro sia così pericoloso per gli usa come hamas lo possa essere verso israele??

+0
+ -
#
FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Bisogna chiamare dei veri professionisti perché trovino un rimedio. Il medico si preoccupa di isolare l’infezione (il terrorismo di Hamas). A soffrirne sono le popolazioni "embargate". Dicono i benpensanti (stando ben lontani dalle infezioni): ma la povera gente soffre la fame! Vergogna! Troviamo una soluzione umanitaria, ritorni la pace! Il buon Prodi s’inventa una seduta spiritica e chiede consiglio ai grandi saggi. Dice Stalin: io avrei risolto il problema sterminando tutti. Dice Hitler: dov’è la difficoltà? Facciamo fuori Israele. Dice Cesare: datemi un paio di legioni e faccio fuori l’Iran, la Siria… Dice Machiavelli: trattiamo coi cattivi e poi facciamoli fuori tutti. Finita la seduta, Prodi confessa di non sapere che pesci prendere. Allora chiedono consiglio a Cicciolino: "ghe pensi mi", e fa paracadutare a Gaza tanti televisori col digitale terrestre incorporato e una serie di trasmissioni di approfondimento in cui tra un telefilm, un telequiz e uno spot si dice ai palestinesi: "Ma non l’avete ancora capito? Siete sotto sequestro, ostaggi dei furbetti della propaganda, sono loro che vi fanno star male. Liberatevene! Se no niente pace, niente pappa e soprattutto niente più telefilm e telequiz!". E fu l’inizio della rivolta liberatoria.

+0
+ -
#
FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

PS. Don Abbondio? Almeno abbondiamo in quelche cosa. Mentre i Bravi fanno solo bravate (più o meno pacifiste) e l’Innominato non si pentirà mai. Speriamo in don Cristoforo, patrono dei viaggiatori (diplomatici).

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.