Liberazione del 4 Giugno 2010

Rss
Liberazione

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 5,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Liberazione nel tuo blog:

11 commenti

FrancoPo. oltre 9 anni fa

La situazione è brutta ovunque, il nostro Paese resiste alla crisi come meglio può, nonostante il fardello del debito pubblico. E’ ancora presto per parlare di sviluppo e nuova occupazione, e tuttavia c’è qualcosa nell’ultima finanziaria per aiutare la ripresa. Per titoli: contratti di produttività, fiscalità di vantaggio per le nuove imprese, zone a zero burocrazia al Sud, lotta all’evasione fiscale e taglio spese inutili.
Nei prossimi tre anni il governo completerà la realizzazione del programma che impegna principalmente:
1. a ridurre e a razionalizzare la spesa pubblica,
2. a realizzare una riforma del sistema fiscale con l’obiettivo di ridurre le tasse, compatibilmente con i vincoli di bilancio,
3. a sostenere le famiglie, il lavoro, le imprese,
4. a proseguire nella riforma e nella digitalizzazione della Pubblica amministrazione,
5. a realizzare un Piano per il Sud,
6. ad ammodernare e potenziare il sistema delle grandi infrastrutture,
7. a realizzare una riforma organica del sistema giudiziario,
8. a realizzare le riforme istituzionali, ivi compresa la modifica dei regolamenti parlamentari,
9. a proseguire nella lotta alla criminalità organizzata che ha già prodotto risultati mai raggiunti nella storia della Repubblica.
Purtroppo oggi lamentarsi serve a poco. Incrociamo le dita e stiamo a vedere che succede (qui e negli altri Paesi).

+0
+ -
#
Leo oltre 9 anni fa

10)Alla canonizzazione di Berlusconi,perorante suor D’Addario con avvocato "pro beatitudinem" Nicola Ghedini e avvocato del diavolo (purtroppo la procedura lo richiede)l’inglese Mills.
Sig. Po,ma a voi vi mandano i santini a casa o avete sedi apposite per la dottrina?

+1
+ -
#
DADA oltre 9 anni fa

Per i programi di berlusconi vale sempre il verbo al futuro: farà questo, farà quello eccetera eccetera. Dopo due anni, sarebbe bello poter dire cosa è stato fatto sui punti enumerati dal grande ottimista FrancoPO: nulla, tranne che per il punto 9 lotta alla criminalità dove i risultati sono stati raggiunti dalle forze dell’ordine MALGRADO il governo berlusconi, e gli scarsi mezzi a disposizione.E gli scarsi stipendi pagati ai poliziotti.
Nel frattempo, i ricchi sono sempre più ricchi, e sempre più arroganti e sfrontati: come ci si può sentire quando il figlio del premier, che chiede lacrime e sangue agli italiani, sbatte in faccia ai tartassati ,proprio ora,l’acquisto del nuovo Yacht? E l’augusto padre, proprio ora, ritiene sia decente acquistare una nuova villa? Per carità, ne hanno tutto il diritto, sono imprenditori divenuti per la loro bravura ancora più ricchi, e (forse) pagano anche tutte le tasse, ma la decenza, LA DECENZA, dov’è?

+0
+ -
#
Mariapaola oltre 9 anni fa

ho le lacriome agli occhi, il cuore in frantumi, ci sarà mai un po di serenità nel nostro
vivere che è comunque faticoso. Perchè mai Dio ha creato gli sciacalli

+0
+ -
#
Utente Beppe Beppe oltre 9 anni fa

mariapaola ora aspettati il commento di alfocere che verrà a prendere in giro sul fatto delle lacrime…lo ha già fatto con me..e anche io ero sincero come te…

il problema non è che Dio ha vreato gli sciacalli…ma che ha creato l’uomo…
l’altra volta riflettevo sugli animali..e mi sono reso conto che l’uomo è l’unico essere che non ha utilità..non segue una catena alimentare ben organizzata e non è rispettoso e in equilibrio nel suo habitat..

senza l’uomo il mondo potrebbe andare avanti millenni..con l’industrializzazzione delle civiltà contemporanee la terra sta sempre di più scoppiando ed è divisa da popoli straricchi e popoli che muoiono di fame e anche gli stati ricchi sono divisi a loro volta in ricchi e poveri

questo sistema economico capitalista..basatu sul consumismo e sullo sfruttamento sta scoppiando!

i valori morali che ci inculcano sono sempre più insulsi, individualistici, egoistici e superficiali…

+0
+ -
#
Utente alfocere alfocere oltre 9 anni fa

x Beppe. Io nn prendo in giro nessuno innanzitutto…a me da fastidio quando si guardano le cose solo da un punto di vista. Quello che dico con forza è che non bisogna aspettare sempre che gli altri facciano qualcosa per il mondo, cominciamo anche noi nel nostro piccolo a fare qualcosa senza aspettarsi niente dagli altri. A proposito del capitalismo è vero che se non ben gestito può portare alcuni svantaggi ma senza dubbio il comunismo è improponibile!Un saluto sincero a Mariapaola.

+0
+ -
#
Utente Rob Rob oltre 9 anni fa

La guerra tra i ricchi ed i poveri è stata combattuta ed i poveri l’hanno persa… non ricordo chi l’ha detto, ogni tanto mi viene in mente. Chissà, forse per fare qualche passettino in avanti in questo piccolo paese basterebbe togliere dal parlamento chi ha problemi con la giustizia, chi è razzista… meditiamo.

+0
+ -
#
FrancoPo. oltre 9 anni fa

Ho preso in prestito il programma del governo dal loro sito perché si possa, indipendentemente dalle rispettive idee politiche, verificare se e come viene attuato. E’ un gesto di attenzione e di richiamo a chi lo ha esteso. Passate le elezioni, ora dobbiamo sentirci tutti uguali, tutti ugualmente critici ma anche obiettivi nel giudicare. In un Paese democratico evoluto il cittadino è giudice e giuria, e, se è intelligente, sa vedere i fatti al di là della propaganda di parte.

Non dobbiamo confondere l’azione di governo con il tipo di società che abbiamo, che è la sommatoria di tutti i vizi e le virtù di tutti quelli che la compongono. Dio creando l’Uomo ha creato anche il lupo e lo sciacallo e le tre figure convivono, ma solo la prima si distingue dalla lettera maiuscola, che è un segno di speranza e, per quanto mi riguarda, anche di fiducia. Mariapaola, Beppe, non è mai detta l’ultima parola, per chi lo merita ci può essere sempre una sorpresa dietro l’angolo, una soluzione inaspettata, una buona ragione per vivere. Per chi si arrende alla disperazione e al pessimismo c’è solo altra sofferenza e un tirare avanti giorno dopo giorno a luci spente.

+0
+ -
#
FrancoPo. oltre 9 anni fa

@ Rob

La guerra tra ricchi e poveri è nata con la nascita dell’uomo, quando le tribù numerose e bene armate assalivano e depredavano le altre tribù che stavano meglio di loro. Ma passiamo a tempi più recenti, all’apologo di Menemio Agrippa e alla guerra tra patrizi e plebei. Poi passiamo attraverso la Rivoluzione francese e le varie rivolte del pane. E arriviamo a ieri, alle rivolte proletarie e contadine che hanno reso tutti proletari e contadini (tranne gli ispiratori delle rivolte e i loro ufficiali). Come fanno, i poveri, intesi come categoria, a vincere una guerra che non potranno mai vincere? Il miglioramento della condizione sociale è sempre e soltanto un fatto individuale, che dipende da due fattori: la volontà (e capacità) della persona e istituzioni che forniscano una buona base di partenza per tutti e agevolino i migliori. Poi, chi ha successo è umano (e per nulla esecrabile) che voglia lasciare i frutti del suo vissuto a degli eredi, che ne saranno grandemente agevolati ma dovranno a loro volta dar prova di sé. La guerra, in conclusione, non è tra ricchi e poveri ma tra onesti e disonesti. Ma vedo che sei già arrivato alle stesse conclusioni.

+0
+ -
#
Utente Beppe Beppe oltre 9 anni fa

ALFOCERE con me l’hai fatto…

a parte wuesto non mi sembra di aver nominato il comunismo…

forse potrebbe esistere un nuovo sistema che porti solidarietà benessere a tutto il mondo e non solo a pochi (come benessere non intendo yacht macchinoni e abiti firmati, ma una vita normale senza morire di fame come succede a milioni di persone)

non esiste solo comunismo vs capitalismo..potremmo studiare una società futura non per forza basarci solo sulle società del passato….
a quest’ora altrimenti ci sarebbe ancora la schiavitù anche qui…l’impero….non si sarebbe passati mai alla monarchia…alla monarchia costituzionale e alla democrazia poi

ai tempi della monarchia l’idea della democrazia sembrava una cosa senza senso, un’utopia e il fatto che ci fossero sovrani e servi era la normalità

e il mio punto di vista pessimistico non è perchè effettivamente sono anche simpatizzante di Marx..ma perchè i vantaggi e svantaggi che ha portato il capitalismo non li valuto solo a livello italiano ma li guardo a livello globale..e non si può non essere d’accordo col fatto che l’occidente si è arricchito e si arricchisce sfruttando il terzo mondo..e lo sviluppo dei paesi del terzo mondo non interessa agli occidentali perchè conviene che rimangano nella miseria

ALFOCERE mi piacerebbe sapere cosa ne pensi..magari cercando tutti e due di non farci condizionare dai nostri ideali politici che sembrano parecchio opposti

+0
+ -
#
FrancoPo. oltre 9 anni fa

Caro Beppe, se posso interloquire, non c’è mai nulla di nuovo sotto il sole. Di sistemi di governo se ne sono provati tanti e poi tanti, secondo me il migliore resta quello di una democrazia liberale e al tempo stesso solidale, che può essere migliorata finché si vuole, ma è pur sempre il migliore punto di partenza.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.