Liberazione del 6 Luglio 2010

Rss
Liberazione

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 0,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Liberazione nel tuo blog:

6 commenti

Utente Beppe Beppe oltre 9 anni fa

La lega nei mesi scorsi si è espressa negativamente sull’uso della pillola abortiva, perchè è come uccidere…mentre si dimenticano che gli accordi con la libia li hanno fatti loro, e se quegli eritrei ora stanno morendo e anche colpa loro/nostra..

ma a loro sembra che interessi più la vita di uno spermatozoo che la vita di un uomo/donna/bambino…tanto sono neger?!!

riguardo la manovra è tutto così chiaro ma c’è ancora gente che non capisce…

tagli alle tredicesime dei polizziotti, in mezzora annullato il provvedimento grazie all’intervento di la russa…
la marcegaglia chiama belusconi e vengono eliminate anche quelle piccole parti che svantaggiavano le aziende (sottolineo piccole…era roba da niente)

mentre i lavoratori comuni, quelli che le tasse le pagano fino all’ultimo centesimo, ma anche i disabili non hanno nessuno lì che li difenda..

non è ormai chiaro a tutti che nel sistema politico italiano di oggi vengono favorite alcune categorie/caste sulle spalle della povera gente?

e quando la cgil indice uno sciopero, tra l’altro andato benissimo, la si accusa di fare scioperi politici o contro la pioggia..

+0
+ -
#
FrancoPo. oltre 9 anni fa

Beppe, le ragioni sono buone, ma anche se non lo fossero avreste ogni diritto di manifestarle. E’ il ricorso allo sciopero che ormai è un’arma spuntata, chi sa poco di politica lo considera un fastidio inutile e chi ne capisce gli dà poco peso o lamenta il danno economico. Occorre cambiare strategia.

+0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio oltre 9 anni fa

Suicidarsi?

+0
+ -
#
Utente Beppe Beppe oltre 9 anni fa

appunto noi lavoratori non abbiamo il peso di confindustria..che con una semplice telefonata risolve tutto…
e cosa pensate appunto sul mio pensiero riguardo sulle caste privilegiate?

+0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio oltre 9 anni fa

Qui mi riccolego ad un rinvio di FrancoPo ad un articolo di Pansa sul Riformista.
La tesi sostanzialmente è: protestare è inutile.
Non ho il tempo e la voglia di rispondere a questa tesi. Ricordo solo che nel periodo a cui si riferisce Pansa (diciamo dal ‘68 all’84) il Pci crebbe costantemente in voti e consenso e la Dc – a causa delle sconfitte che si susseguivano – fu costretta a cedere la Presidenza del Consiglio.
Forse del tutto inutile non è stato.

Sulle caste, caro Beppe, è palese come il sole. Tremonti, nella sua manovra indicando il "sacrificio" che avrebbero fatto i quattro Ministri non parlamentari li ha quinatiifcati in 72.000 euro.
E quelli parlamentari? e tutti gli altri? Ci penserano loro stessi, alla Camera e al Senato. Ma, per non sbagliare, nella relazione tecnica ha quantificato il contributo in zero (leggasi zero).
Tremonti, dov’è che si prende l’aperativo?

+0
+ -
#
FrancoPo. oltre 9 anni fa

Giorgio ha ragione, ma ci sono almeno tre differenze da considerare: 1 – era un altro Pci. 2 – scioperi e manifestazioni erano una relativa novità di cui poi si è fatto abuso. 3 – il governo, come la presidenza della Repubblica, sono andati a esponenti dell’area moderata. Sui mancati sacrifici di ministeri e parlamentari appoggio in pieno la protesta.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.