Libero del 23 Dicembre 2010

Rss
Libero

« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 5,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Libero nel tuo blog:

13 commenti

Utente FrancoPo. FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Furbi contro furbi. I fasciocomunisti dell’Ordine volevano impedire a Feltri di esercitare il suo mestiere? Rieccolo! Ora si fa intervistare in lungo e in largo, e su un giornale che è anche suo.

Un Bocchino è sempre meglio perderlo che trovarlo. E già che ci siamo rinnovo l’offerta alle opposizioni: lo facciamo un bel tre per due? (anche quattro o cinque, siamo sotto le feste e ci sentiamo generosi).

+0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Libero, che già era un quotidiano ridicolo, ora diventa un quotidiano umorisitico. La barzelletta del giorno del duo Belpietro e Feltri: "alle nostre spalle non ci sono padroni". E’ vero solo generosi benefettori.

+0
+ -
#
Utente mah mah translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

la realtà supera la fantasia

+0
+ -
#
gianni translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

tò sei riuscito a raginare senza insultare stai migliorando

+0
+ -
#
Utente zoid zoid translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Belpietro intervista Feltri: sai che notizia!

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Caro Mah, questo succede quando la realtà è poco conosciuta e si vive solo di illusioni.

I neo-editori si sono già messi d’accordo: da aprile sarà Feltri a intervistare Belpietro.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

A Milano e Palermo sono continuati gli scontri. Moratti e Pdl ringraziano.

+0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Travaglio su l’Espresso, a proposito di Alemanno:

Gianni, rimembri ancora
di Marco Travaglio

La scarcerazione di 22 dei 23 giovani fermati durante gli scontri con la polizia il 14 dicembre a Roma ha suscitato le ire del sindaco Gianni Alemanno: "Sono costretto a protestare", ha tuonato, "a nome della città di Roma contro la decisione assunta dal Tribunale di rimettere in libertà, in attesa di giudizio, quasi tutti gli imputati. C’è una profonda sensazione di ingiustizia di fronte a queste decisioni perché i danni provocati e la gravità degli scontri richiedono ben altra fermezza della magistratura contro i presunti responsabili di questi reati". Forse Alemanno ignora che il fermo di polizia dura 48 ore e che per quei reati (lancio di oggetti e lesioni) la legge non prevede la custodia cautelare in carcere o, per la resistenza a pubblico ufficiale, richiede il rischio concreto di reiterazione. Il che non significa che gli indagati siano stati assolti: attenderanno il processo a piede libero. Dunque il Tribunale non poteva che scarcerarli.

E Alemanno ha perso l’ennesima occasione per tacere (come i politici di Pdl e Lega che l’estate scorsa insorsero contro la scarcerazione della ragazza che aveva lanciato un fumogeno contro Raffaele Bonanni alla festa del Pd a Torino). Deve trattarsi dello stesso Alemanno che negli anni Ottanta, segretario nazionale del Fronte della Gioventù, fu arrestato ben tre volte per analoghe intemperanze di piazza. La prima fu fermato il 20 novembre 1981, a Roma, con l’accusa di aver partecipato con quattro camerati al pestaggio con spranghe di ferro di uno studente di sinistra di 23 anni. Il secondo arresto risale al 1982: per il lancio di una molotov contro l’ambasciata dell’Unione Sovietica, Alemanno trascorse otto mesi al fresco a Rebibbia. Il terzo fu il 29 maggio 1989, a Nettuno: il futuro sindaco si scontrò duramente con le forze dell’ordine e finì in gattabuia con 12 camerati per resistenza aggravata a pubblico ufficiale, manifestazione non autorizzata, tentato blocco di corteo ufficiale e lesioni ai danni di due poliziotti.

L’allegro squadrone era sceso in piazza per contestare il presidente Usa George Bush senior, in visita al cimitero di guerra americano: una provocazione intollerabile, per la giovane camicia nera, che organizzò subito un contro-corteo riparatore. "Per rappresentare", recitava il memorabile comunicato, "un monito per chi troppo facilmente dimentica il nostro passato e offende la memoria di migliaia di caduti che si sono battuti per la dignità della Patria, mentre altri pensavano solo a guadagnarsi i favori dei vincitori". All’epoca Alemanno era un fervente antiamericano e riteneva che la presenza di Bush offendesse la memoria dei caduti della Repubblica di Salò. Poi, per quei peccatucci di gioventù, non riportò alcuna conseguenza giudiziaria: fu sempre assolto. Non c’era ancora un sindaco Alemanno pronto a manifestare "una profonda sensazione di ingiustizia" e a chiedere "ben altra fermezza della magistratura contro i presunti responsabili". Cioè contro Alemanno.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Dall’89 sono passati 21 anni: si è diventati maggiorenni. E poi a quel tempo non c’era ancora il Grande Persuasore Democratico ad aiutarne la maturazione.
A quando un GPD anche per l’ultrasinistra?

+0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Gli studenti sono già maturi. Sono stati ricevuti da Napolitano.
Gasparri, la Rissa, (due) Maroni, e Alemanno sanno solo provocare. Ma gli studenti non sono cascati nelle vostre squallide provocazioni.
Personaggi che rappresentano le istituzioni che sanno solo dire scemenze, sapendo di dirle, e che dovrebbero solo tacere, avendo fatto ben di peggio.

+0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Gianni, per te invece non c’è speranza. Non se mai andato oltre un pensiero delle elementari.

+0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Feltri e Belpietro ci diranno se B. dice prilate
http://www.flickr.com/photos/edoardobaraldi/5283497671/

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. translation missing: it.datetime.distance_in_words.almost_x_years fa

Il solito sogno erotico di Vendola.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.