Libero del 16 Febbraio 2014

Rss
Libero

« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 1,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Libero nel tuo blog:

38 commenti

Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Lettura della domenica – 2

La formula "utile idiota", nel gergo politico, veniva usata per stigmatizzare l’atteggiamento di chi, all’interno dei Paesi occidentali, simpatizzava per il sistema politico sovietico, e per definire l’atteggiamento del governo Sovietico nei loro confronti. L’espressione sottendeva l’implicazione secondo cui, nonostante le persone in questione pensassero ingenuamente di essere alleate dei Sovietici o di altri Comunisti, in realtà erano da questi ultimi tenuti in scarsa considerazione e sfruttati cinicamente.

Il termine oggi è usato in senso più ampio per descrivere qualcuno che sembra essere manipolato da un movimento politico, un gruppo terroristico, un potere economico, indipendentemente dal fatto che si tratti di entità ispirate all’ideologia comunista.

Il termine è comunemente attribuito a Vladimir Lenin, a volte nella forma "utili idioti dell’Occidente", per descrivere quei giornalisti e viaggiatori occidentali che sostenevano l’Unione Sovietica e le sue politiche in Occidente. Tuttavia, almeno negli USA, nessun riferimento a una persona di sinistra come "utile idiota" si manifestò prima del 1948, mentre l’espressione cominciò a essere commentata solo decenni dopo. Nel 1948 la frase fu usata in un articolo del New York Times in relazione alla politica italiana; fu menzionata ancora una volta nel 1961.

Lo scrittore Edvard Radzinsky, nel suo libro "Stalin", attribuisce l’espressione all’artista Jurij Pavlovič Annenkov, che riferì di averlo visto in alcune carte lasciate da Lenin, quando Annenkov lavorava nell’istituto che portava il nome del leader sovietico, prima di emigrare all’Ovest nel 1924, lo stesso anno della morte del fondatore dell’URSS. La riproduzione delle memorie di Annenkov fu pubblicata nel 1961.

(da "Wikipedia")

Nel linguaggio comune, l’espressione equivale a "lavorare per il re di Prussia", ossia contro i propri interessi. Quali interessi? La maggiore forza contrattuale che viene dall’unità di intenti con i propri referenti e alleati.
Pertanto se prima era applicabile all’NCD, lo è attualmente anche agli avversari del PD.

Dopo il "patto privato" del Berlusca con Renzi direi che siamo sull’1-1 con l’Angelino. A meno che non si fossero consultati prima. Sono ancora in tempo.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Da Prodi a Renzi il salutino dell’investitura (ambiguo dato il personaggio, ma letteralmente bello):

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1405304/Prodi—-Auguri-a-Renzi—e-lui-il-cambiamento-.html

+0
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Mammamia!

+0
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 5 anni fa

silvio sul colle, renzi no!

per forza…….ancora non si fida, completamente, del suo "alleato" (sic)

+0
+ -
#
arnj oltre 5 anni fa

Silvio c’è andato di prepotenza, Renzi c’etra già stato . . .

+0
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 5 anni fa

renzi era a Firenze a vedere la partita………
(penso che questa per lui sia una priorità)

se non ricordo male un altro personaggio, tempo fà addusse delle scuse, (qualcosa come legitimo impedimento) e invece fu filmato mentre assisteva a una partita.

se il buongiorno si vede dal mattino……….

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Promemoria per Renzino:

Un punto di Pil all’anno. Ecco quanto costa all’Italia la cattiva giustizia. Con i suoi errori e le sue lungaggini nei processi. Un peso spropositato che non è sfuggito neanche al presidente della Bce, ed ex governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, che un anno fa quantificò in diciotto miliardi di euro il costo dovuto alle inefficienze nelle aule di tribunale. Perché c’è un collegamento tra gli errori della giustizia e l’economia italiana. Soprattutto se una multinazionale rinuncia a investire nel nostro Paese – ad aprire fabbriche o filiali – per timore di affrontare un eventuale contenzioso che avrebbe tempi infiniti.

Ecco qualche numero. Nei Paesi Ocse, in media, servono 511 giorni per risolvere una controversia di natura commerciale. Quei giorni, in Italia, lievitano a 1.210. Quanto ai costi, le spese legali alla fine assorbono il 30% del valore della causa. Mentre in Francia e Germania il costo scende al 17 e 14% (media europea al 20%). Per non parlare della durata del processo civile. In Italia solo il primo grado impiega 533 giorni per giungere alla sua conclusione. In Austria ce ne vogliono 129, in Francia 286. Numeri che hanno già provocato la reazione delle istituzioni europee. Lo scorso mese di giugno il rapporto Ocse «Giustizia civile: come promuovere l’efficienza», ha di fatto inserito l’Italia nella lista nera. Con la forza dei numeri. Il tempo medio stimato per la conclusione di un procedimento nei tre gradi di giudizio, infatti, è di 788 giorni. Con un minimo di 368 giorni in Svizzera e un massimo di quasi otto anni in Italia. E questo nonostante si tratti di due Paesi, ha evidenziato l’Ocse, che destinano al sistema giudiziario la stessa quota del proprio Pil: lo 0,2%.

La durata record italiana, quindi, non dipende dagli scarsi investimenti, ma dall’inefficienza della macchina giudiziaria.

+0
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 5 anni fa

FrancoPo. 15 minuti fa
Promemoria per Renzino:

Un punto di Pil all’anno. Ecco quanto costa all’Italia la cattiva giustizia.

azz, franco…….renzi è appena arrivato (non sa ancora bene perché) e tu già lo assilli con una cosa che il tuo unto non è riuscito a fare in 20 anni!!

poi sai che se non arrivano le direttive dall’alto (si fa per dire) lui non può far nulla.

a proposito di "pil"……..quanti punti ci costa la corruzione???

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Molto anche quella, ma il rimedio è già bell’e trovato: affamare la bestia e lasciare che i magistrati facciano il loro lavoro (magari più velocemente: vedi sopra).

+0
+ -
#
Vipera oltre 5 anni fa

Renzi?
Un altro "Sbudellato" del PD.

+0
+ -
#
Vipera oltre 5 anni fa

Caro PD non ti rendi conto di aver rovinato l’Italia? non hai ancora capito che il potere non potrà mai essere degli operai?
Il nuovo premier?
Forse non avevano più coraggio a mettere altre tasse;
L’Italia fondata sulle TASSE per il MALAFFARE.

+0
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Arnj "Silvio c’e’ andato di prepotenza, Renzi c’era gia’ stato …".

Non vedo prepotenza, e’ il capo di FI; Renzi era stato solo a cena, nessun ruolo istituzionale quindi.

Quello che vedo in Silvio invece e’ la sfida di guardare negli occhi il traditore della Costituzione, re Giorgio. Il quale pensa proprio di essere un Re.

Bei risultati!

+0
+ -
#
Arnj oltre 5 anni fa

Maga. se io non fossi stato immacolato come non lo è Berlusconi, eviterei le uscite in pubblico, specialmente quelle istituzionali: in ogni caso, se mi hai seguito, avevo già affermato che avesse tutto il diritto di guidare la delegazione del suo partito, poiché ne è la guida indiscutibile.
Per Renzi, perdonami, ma io a pranzo, a colazione a cena, e quando posso, parlo con tutti e di tutto, a prescindere dalle occasioni, quindi . . .

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Di sicuro il nostro Eroe dev’essersi fatto del tutto concavo, dopo le ultime rivelazioni.

Chissà chi avrà messo in preavviso questa volta il Presidente. Non mi dà l’aria di essere molto convinto delle capacità del Renzi ma di subire passivamente la volontà del suo partito. E c’è un certo Prodi, ammanicato coi poteri forti nazionali e oltre, che gironzola con l’aria da avvoltoio.

+0
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 5 anni fa

FrancoPo. circa 5 ore fa
Molto anche quella, ma il rimedio è già bell’e trovato: affamare la bestia e lasciare che i magistrati facciano il loro lavoro (magari più velocemente: vedi sopra).

meno male che il rimedio etc. etc.
e i risultati già si vedono

Elezioni in Sardegna, la lunga lista degli indagati di Pd e FI
Gli elettori sardi sono chiamati a esprimersi per il rinnovo del presidente della regione. Sia Cappellacci (FI) che Pigliaru (Pd) hanno introdotto in lista numerosi candidati coinvolti in inchieste sia per lo scandalo dei fondi regionali che per altri reati. Sono sette per il centrodestra, cinque per il centrosinistra

di Giorgio Meletti | 15 febbraio 2014

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Wolf, l’importante è che il metodo funzioni, e che i politici locali vengano "attenzionati" senza lasciare zone grigie, poi bisogna dare tempo al tempo. Chissà che qualcuno di quei tali non venga poi assolto prima di andare in pensione.

Piuttosto, un’osservazione peregrina. C’è chi insinua malignamente che destra e sinistra si sorreggono a vicenda. Certo fanno di tutto per dare questa impressione. Il Pd non fa in tempo a spaccarsi e litigare su Renzi che subito FI si mette a litigare con Alfano. E il terzo (indovina chi) se la gode.

+0
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Arnj perche’ non ti registri? Le tue risposte arrivano in ritardo e spesso la controrisposta risulterebbe datata e quindi inutile!

Ho visto che altri utenti ti hanno gia’ rivolto l’invito che ti sto facendo io adesso.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Come scrive il quirinalista del Corriere della Sera Marzio Breda, su certi ministeri quella "discontinuità" non potrà tradursi in un cambio di segno. In altre parole: al di là dei nomi, delle caselle da assegnare ai partiti, occorrerà "rispettare gli impegni presi" cone i vertici europei. Breda cita poi il secondo comma dell’articolo 92 della Costituzione, secondo il quale il capo dello Stato "nomina il presidente del Consiglio e, su proposta di questo, i ministri".

I ministeri "sotto giudizio" – Un pizzino inviato a Renzi e a chi sa leggere le sfumature della politica: sui ministri l’ultima parola spetterà a Napolitano, che non farà mancare i suoi "consigli". Se il futuro premier vorrà forzare la mano, dal Quirinale non mancheranno veti e interdizioni. Nel mirino ruoli chiave come quelli di Economia, Esteri, Giustizia. Soprattutto per il primo caso, saranno decisivi i "pareri" e gli "orientamenti" di Unione europea e Mario Draghi, capo della Bce e principale garante della tenuta dell’eurozona. "Chi ricoprirà tale incarico – scrive Breda, riferendo di fatto il parere di Napolitano – dovrà essere riconosciuto competente, autorevole e credibil" da Bruxelles e Francoforte.

In conclusione: Monti e Letta avevano poco autonomia. Quanto sarà lungo il guinzaglio di Renzi?

+0
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Se e’ vero quanto sopra, tutto si potra’ dire di Napolitano ma non di avere tanta tanta energia. A 89 anni! Beato lui!

+0
+ -
#
Arnj oltre 5 anni fa

Maga, molto sinceramente non ho idea di come "iscrivermi" ho cominciato a frequentare questi forum più per curiosità, che per convinzione, fermo restante la volontà di esprimere liberamente le mie opinioni, giuste o sbagliate che siano.
Se puoi, chiunque possa aiutarmi, la faccia sarò ben lieto di accogliere i vostri suggerimenti,
GRAZIE.

+0
+ -
#
Utente alfocere alfocere oltre 5 anni fa

Ma quel comunistello di Giancarlo Magalli che fine ha fatto?

+0
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

E’ scomparso. Ma gira voce che si sia nuovamente nascosto dietro un altro nome. Fessi si nasce. Adesso ,corre voce ,che parli inglese. YES,Yes,Yes. Che risateeeee….

+0
+ -
#
Utente hulk hulk oltre 5 anni fa

Conferenza Stampa Matteo Salvini ‘’Basta Euro Tour’’ 170214
http://www.youtube.com/watch?v=5DAUWeRhfHg

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Arnj, in altro a destra sotto la striscia verde c’è "login": cliccalo, compila a tuo piacere, invia e sei iscritto.

+0
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Arnj, ti offro la mia esperienza. Al principio ci ho provato ma non riuscivo. Alla fine un mio amico di passaggio in casa mia mi ha spiegato il mistero: Il mio errore di base era che insistevo a usare un nome doppio, cioe’ Maga Circe. Il Computer non l’accettava, ma poi riunendo i due nomi la faccenda e’ andata.

Questo problema non dovrebbe esserci per te.

Quindi fai come ti ha spiegato FrancoPo, e ti comparira’ una pagina con:

Nome
Password
E-mail

Sia la password che l’e-mail resteranno segreti.

Fatto questo, in alto a destra dovrebbe apparire (al posto di login)
Ciao Arnj, poi quadratino bianco, poi profile ed esci.

Se fai caso ognuno di noi appare con un quadratino con una figura quando postiamo. Adesso tu hai una specie di piramide gialla. Questa ti e’ stata assegnata da Funize, ma una volta che sarai registrato la piramide sparira’ ed apparira’ una sagoma vuota. Se vorrai avere una figura tua (per. es. io con il fulmine, Granchio con le pistole, FrancoPo con un paesaggio romantico) dovrai pensarci tu. Io non so spiegartelo, ho chiesto aiuto al solito amico esperto in queste tecnologie.

Chi continua per Arnj? Chi vuole fare la staffetta?

+0
+ -
#
Arnj oltre 5 anni fa

Franco e Maga: ho cercato di seguire i vostri suggerimenti, ma invano: nella mia visualizzazione non viene richiesta alcuna E-mail, che ritengo indispensabile.
Come posso procedere?
Grazie, sono proprio un vecchio incapace della materia.

+0
+ -
#
Utente Coco Coco oltre 5 anni fa

ahahahaah il cappellaccio ha perso la Sardegna… ma i sondaggi non lo davano favorito….ihihihihihihhi

+0
+ -
#
Utente Micovet Micovet oltre 5 anni fa

Scusi sig. Coco ma alla sardegna serviva una michela murgia, non dei burocrati di partito.
E’ l’effetto renzi. A me,comunque sto cappellacci, non e’ mai piaciuto

+0
+ -
#
Utente Coco Coco oltre 5 anni fa

noi non godiamo della vittoria del PD…ma della sconfitta del cappellaccio
….sulla Murgia sono d’accordo con te

+0
+ -
#
Utente Micovet Micovet oltre 5 anni fa

Grazie

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Personalmente, alle Amministrative non ho mai fatto caso al colore dei candidati, cerco di votare il più concreto. Credo ancora che fosse Cappellacci. Ma tant’è, se i sardi credono alla possibilità di un rilancio economico da sinistra, buon pro gli faccia.

+0
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

Murgia chi???

+0
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

I sardi hanno ciò che si meritano. Renato Soru forever.Che risate.

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 5 anni fa

Ennesima batosta amministrativa.
Le rosicate si sprecano: leggere sopra. Troppo facilmente si fanno fare tana.

+0
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

Peggio per loro.Che risate. Ognuno è libero di sodomizzarsi come crede.

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 oltre 5 anni fa

Certamente ognuno fa come gli pare.
Ma il flop in Sardegna, nonostante il comizio del piacione menzognero compreso lo spettacolino con le barzellette insulse, allunga le regioni nelle quali non contate più niente-.
Ridi, ridi.

+0
+ -
#
Utente Coco Coco oltre 5 anni fa

…. il bello è che il pregiudicato, giorni fa in Sardegna… in un suo intervento che voleva essere a sostegno di Cappellacci. ha parlato tutto il tempo di Renzi …di quanto gli piaceva…. di come poteva…(il ciancioso).. rappresentare una speranza per il paese…..e ha fatto vincere il candidato PD ahahahaahahh
silvio…silvio… la senilità incombe…ahahahaaahahahah

+0
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Ma Arnj se la richiesta della e-mail non ti appare vai avanti lo stesso. Facci sapere.

Wolf, Coco, Macally una volta ho chiesto aiuto per qualcosa sul PC, uno di voi mi ha dato le indicazioni. Non ricordo chi. Potete aiutare Arnj per il login? riferimento posts Arnj/FrancoPo/Magacirce qui sopra.

Arnj forse puoi registrarti anche senza indicare la e-mail. Ne hai una? Altrimenti inventatela. Se uno dei tre utenti qui sopra ti risponde puoi chiedere a chi si fara’ vivo.

+0
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.