Libero del 9 Marzo 2014

Rss
Libero

« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 2,0/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Libero nel tuo blog:

21 commenti

Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

A Fiuggi, destra scatenata contro i comitati d’affari mitteleuropei:

Da Scurria e Magdi Allam una requisitoria contro gli egoismi della Ue

Alemanno: il partito della nazione nasce solo se siamo contro l’euro e se diciamo no al Ppe

Giorgia Meloni: via dall’euro, noi siamo il “patriottismo ambizioso”

e via andare. Aggiungiamoci la notoria allergia berlusconiana e quella grillina, i successi della destra francese e così via. A difendere la Merkel e i suoi protettori bancari rimarrà soltanto il Pd coi suoi tecnici?

-3
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Curioso: da un PdC all’altro i "tesoretti" hanno la tendenza a sparire.

-3
+ -
#
M1S oltre 5 anni fa

Povero Grillo un uomo allo sbando , ora va dietro alle stronzate leghiste

-1
+ -
#
arnj oltre 5 anni fa

Io avrei preferito che le posizioni intransigenti della Meloni, di Larussa ed affini si fossero espresse PRIMA dello scioglimento di Forza Italia per l assorbimento nel Partito della Libertà: FINI probabilmente avrebbe rinunciato a diventare un burattino nelle mani dell’innominabile, poiché come ha saputo dar prova con il senno di poi, non era certo la Poltrona che lo invogliava.
Oggi mi sento di dire alla Meloni: non commettere gli stessi errori, se vuoi appoggiare Berlusconi, abbi prima ben a mente quelli che sono i Tuoi ideali, non i Suoi.

-1
+ -
#
Utente magacirce magacirce oltre 5 anni fa

Arnj ma stai scherzando su Fini spero!

-2
+ -
#
arnj oltre 5 anni fa

Maga: confermo quel che ho detto: io credo in Fini come il miglior politico attualmente vivente, chiedo scusa agli altri, ma li considero cialtroni, senza offesa per questi ultimi.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Arnj, ognuno si crea gli idoli che preferisce. Secondo me Fini lo conosci molto male, così come conosci male il Berlusca. Sulla Giorgia mi sento di dire che se si metterà in coalizione con FI lo farà alle sue condizioni: in primis le primarie, poi un programma condiviso.

Hai sentito le reazioni della platea non appena è stato fatto il nome di Fini? Quello era il suo popolo. Per un politico quelle urla equivalgono al titolo irrevocabile di traditore: a destra non ce n’è uno peggiore.

-2
+ -
#
Utente Mozart92 Mozart92 oltre 5 anni fa

Mi risulta che Grillo sia sempre stato federalista, ideologia che tra l’altro va a nozze con la sua idea molto "localistica" dell’economia a km 0 e sostenibile. Non è una grande novità insomma.

+1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

A me giunge nuova, non gliel’ho mai sentito dire. Almeno, non esplicitamente. In ogni caso il federalismo con Stato leggero è l’unica soluzione virtuosa tra quelle possibili. E qui i 5Stelle possono dare un grosso contributo.
Ho notato in altre occasioni nei grillini delle concezioni liberiste, più vicine a quelle di centrodestra che a quelle di sinistra, con solo qualche punta di iperegualitarismo che però, nella teoria, ci può anche stare, nella pratica occorre sempre tener presente che neppure i ricchissimi Usa si possono permettere un welfare come quello che da noi si vorrebbe mantenere e addirittura potenziare, e che può essere il termine di un percorso virtuoso, non certo un tutto e subito.
Poi, sul senso profondo dell’egualitarismo, e sui suoi gradi di applicazione in una società a misura d’uomo, si può pacificamente discutere. Le distanze non sono incolmabili.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Sul federalismo grillesco un po’ di altri particolari:

http://www.ilgiornale.it/news/litalia-federale-grillo-non-piace-tutti-i-grillini-999994.html

-1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Il racconto patetico-parrocchiale del lunedì:

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11564143/Per-il-Fisco-l-osteria-dove.html

-2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Tornando al federalismo grillesco: secessione? Qualcuno ha sbagliato a capire.

"Una riforma seria del Titolo V della Costituzione andrebbe fatta, invece arriva sempre il solito post che fa un gran clamore ma alla fine non offre soluzioni", ribatte "l’espulso" Lorenzo Battista, "La riflessione sugli accorpamenti dei Comuni, sull’abolizione delle province o sulle estensioni delle Regioni va fatta. È giusto farla. Ma questo post cosa significa? Dividersi cosa vuole dire? Si poteva essere più precisi; sottolineare, ad esempio, che il numero dei Comuni in Toscana è più basso che in Lombardia. Insomma, si potevano fare riflessioni serie. Ma affidarsi ad una cartina con illazioni secessioniste non vuol dire offrire soluzioni. Anzi crea confusione".

Si attende dall’alto qualche precisazione.

-2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Eccoci serviti: mi pare molto chiaro.

E se oggi… i post del blog fossero commentati per i loro contenuti e non con fantasiose e interessate valutazioni. E se oggi… gli Stati federali esistono ovunque e funzionano, come gli Stati Uniti e la Svizzera. E se oggi… accorpare le Regioni in cinque macroregioni omogenee può migliorane il loro funzionamento e diminuire i costi e gli sprechi. E se oggi… distribuire più poteri gestionali alle macroregioni non significa secessione. E se oggi… un’Italia federale può mantenere comunque poteri centrali come gli Esteri e la Difesa. E se oggi… decentrare può servire a disinnescare spinte di disgregazione dello Stato che sono già in atto…

-2
+ -
#
Arnj oltre 5 anni fa

L’accorpamento di province che hanno tradizioni notoriamente in contrasto, certo non può essere un bene per nessuno, così come parlare di accorpare comuni limitrofi potrebbe essere fattibile al centro/nord dove i comuni superano raramente i 25.000 abitanti, ma non certo al sud dove invece i comuni hanno mediamente una popolazione doppia: si creerebbero maxi comuni ingovernabili sia per vastità che per praticità: forse qualcuno non si rende conto che anche quando una metropoli assorbe un comune limitrofo, quest’ ultimo mantiene, o cerca di mantenere la sua autonomia.
Stesso discorso vale le maxi regioni: all’inizio forse andranno d’accordo , ma poi . . .

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Arnj, abbiamo sempre avuto un alto grado di litigiosità campanilistica, ma i tempi cambiano, le popolazioni si rimescolano, le esigenze e le resistenze di oggi non sono più quelle del secolo scorso. Eliminando le province e suddividendo i territori amministrativamente tra i Comuni maggiori, che poi faranno capo alle Regioni, con regole economiche e di gestione uguali per tutti e col principio di responsabilità dei sindaci (che risponderanno di buchi e sprechi), si risparmiano già un bel po’ di passaggi e di enti "politici" e burocratici superflui quando non anche criminogeni. Poi, come sempre di solito avviene, si può migliorare il sistema in corso d’opera. L’importante è partire, se no si resta fermi al palo chissà per quanto tempo ancora.

-1
+ -
#
Arnj oltre 5 anni fa

Franco, sulla necessità ed opportunità di eliminare le province, sono perfettamente d’accordo, quello che invece non vedo bene è il loro accorpamento, come quello dei comuni e delle regioni: sono due cose completamente diverse.
Una cosa è eliminare, cancellare, altra è accorpare unire cose che sono inaccoppiabili.

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. oltre 5 anni fa

Per le macroregioni ci sarà una camera di compensazione: l’ex Senato, che potrebbe ospitare anche parte dei sindaci. Qui infatti c’è un problema.

Gli attuali territori provinciali sono 110. In Senato c’è posto per un paio di centinaia ancora, ma non per tutti i Comuni, che sono 8057. Occorrerà studiare il modo di accorparne (solo nella rappresentanza in Senato) una decina tra quelli più vicini e omogenei. Si può anche ridurre il numero dei deputati, come più volte si è detto, e invertire Camera e Senato, per far entrare un numero maggiore di rappresentanti locali.

-2
+ -
#
Vipera oltre 5 anni fa

Caro Crespi, non fare che quel meraviglioso sorriso che accompagna la tua meravigliosa persona, si spenga.
Non ritenerti uomo solo. Sono sicuro che in molti ti vogliono aiutare; "Apri la tua porta" e fa si che ti possano aiutare, magari scegliendo proprio tu da chi, ma fatti aiutare almeno quando ci si trova nelle circostanze di averne bisogno; Non rimanere da solo, la solitudine non aiuterebbe nessuno, quindi forza, ti vogliamo rivedere da subito con una delle meravigliose divise che appartengono alla nostra patria. Ciao
Con tantissimi Auguri di una prontissima guarigione, DAI SEI FORTE!

+0
+ -
#
Vipera oltre 5 anni fa

La cosa ch più mi rode dentro caro pd:
Vedere un presidente della Repubblica novantenne tra poco sarà accompagnato con la sedia a rotelle, e giovani di trent’anni senza un centesimo in tasca, senza futuro senza lavoro.
Come avete MAL ridotto la nostra Meravigliosa ITALIA!
Il pretesto è la crisi, la causa l’incapacità viziosa e corrotta dei politici.
Tra non molto saremo guidati e gestiti dalle mafie, penso.

+2
+ -
#
Arnj oltre 5 anni fa

Io rispolvererei la mia vecchia proposta di 2 o 3 rappresentanti per regione a formare una sola camera legislativa, con mandato unico irripetibile e senza alcun benefit di sorta: forse funzionerebbe

+2
+ -
#
Vipera oltre 5 anni fa

LEGGO:Sosta prolungata nel parcheggio? addio multe.
- Ma sarebbe altrettanto regolare pagare circa 180 euro, per aver sforato in fase di sorpasso il limite di velocità di c. 10 km/h. (80/90)
Ok si potrebbe fare ricorso; Benissimo parto dalla Sicilia per il Piemonte, che faccio vado dalla Sicilia in Piemonte per fare ricorso presso il G. di Pace?
Che Meraviglia questa Bellissima Italia.
Ma siamo matti o li facciamo? i matti?
Mi conviene pagare la riduzione entro 5 gg circa 120 euro con spese.
Ahahahahah!
Meglio essere parlamentare e farsi riborsare anche la PIPI’

-1
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.