Libero del 4 Settembre 2014

Rss
Libero

« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 1,8/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Libero nel tuo blog:

12 commenti

Utente onior11 onior11 oltre 5 anni fa

Renzi si compra 200mial voti

Sarà anche tutto vero, ma questo giornalaccio che non è altro perché riesce a trovare puntualmente una (o anche più) critica al giorno solo ora? Quando alla testa della nave c’era un altro comandante (ops…DUX),il quale faceva ben peggio, come mai non gli venivano fuori codesti titoloni?
Puah, solo fumo negli occhi a quei quattro italioti che ancora si ostinano a leggerlo, senza alcun vero spirito critico!

+5
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

ONIOR,ogni politico o partito tirano acqua al proprio mulino.Ovvio.Da sempre.La politica è demagogia e propaganda. Sono cose che le insegnano agli asili nido. E’ l’arte della politica. Quando i partiti di sinistra, sempre attenti ai bisogni degli africani, cittadinanza e cazzate varie, oppure ai bisogni dei sodomiti ,perchè credi che lo facciano? Per opere misericordiose? Ovvio,per raccattare voti.Sveglia.

-6
+ -
#
Utente onior11 onior11 oltre 5 anni fa

Granchio: "ONIOR,ogni politico o partito tirano acqua al proprio mulino"

O Granchio, ma io non stavo parlando di ogni "politico o partito" che sono la feccia del nostro Paese! Parlavo, bensì, di stampa…STAMPA, conosci questa parola?
E, in particolare, di libertà di stampa, LIBERTA’ DI STAMPA: ti dice nulla il concetto?

Dunque, sarà il caso che sia tu a svegliarti da questo torpore e da questa apatia atavica che sono state anch’esse le cause dello stato attuale di malessere e povertà di tanta gente!

+5
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

ONIOR, ma dove vivi? La stampa (cartacea e televisiva) segue linea editoriale in base al proprio orientamento .OVVIO. Sveglia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

-6
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 5 anni fa

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

La scoperta del Piano di rinascita democratica ha permesso di comprendere le ragioni dei notevoli cambiamenti avvenuti all’interno dei mass media italiani alla fine degli anni Settanta.

La scalata ai media italiani iniziò dall’obiettivo più ambito: il Corriere della Sera, il quotidiano nazionale più diffuso e allo stesso tempo più autorevole. Per questa operazione Licio Gelli fu coadiuvato dal suo braccio destro Umberto Ortolani, dal banchiere Roberto Calvi, dall’imprenditore Eugenio Cefis e dalle casse dello IOR, l’Istituto per le Opere di Religione. Infine era necessario un editore interessato all’acquisto della testata giornalistica più importante d’Italia, e furono individuati i Rizzoli60.

I Rizzoli, sostenuti finanziariamente da Eugenio Cefis61, nel 1974 si decisero quindi per l’acquisto, ma si resero conto ben presto che l’operazione si sarebbe rivelata molto più onerosa di quello che si aspettavano. I Rizzoli (Andrea e il figlio Angelone) quindi si misero alla ricerca di altri fondi presso le banche italiane, inconsapevoli del fatto che molte erano presiedute o dirette da affiliati della P2, e che quindi la decisione di conceder loro nuovi liquidi era condizionata dal parere di Gelli. Non vedendo altre vie di uscita, nel luglio del 1977 si appellarono al Maestro Venerabile: questi concesse nuovi fondi, provenienti dallo IOR, così da rendere i Rizzoli sempre più indebitati nei confronti della loggia ed economicamente deboli. In questo modo non fu difficile far passare il controllo della casa editrice al sistema Gelli-Calvi-IOR62.

Gelli quindi ottenne il suo primo obiettivo: inserire nei posti chiave della Rizzoli i suoi uomini, uno su tutti Franco Di Bella alla direzione del Corriere della Sera al posto di Piero Ottone63. Il controllo del quotidiano dava alla P2 un’enorme capacità di manovra:
poteva condizionare ai propri voleri la condotta dei politici, ai quali l’adesione all’area piduista era ripagata con articoli e interviste compiacenti che garantivano visibilità presso l’opinione pubblica;
poteva inserire nell’organico del quotidiano personaggi affiliati alla loggia, come Maurizio Costanzo, Silvio Berlusconi, Fabrizio Trecca, con l’ovvio intento di pubblicare articoli graditi alle alte sfere della P2;
poteva infine censurare giornalisti, come capitò a Enzo Biagi, che sarebbe dovuto partire come corrispondente per l’Argentina, governata da una giunta militare golpista.64

« Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media59. »
(Licio Gelli)

+6
+ -
#
Utente onior11 onior11 oltre 5 anni fa

Ma un certo Montanelli (quello sì che era un *G*iornalista!) ti dice nulla in proposito???

Sei proprio un fottutiss…venduto, asservito……
Ma chi me lo fa fare a perdere tempo a risponderti?!?
Ecco, ciò conferma quanto si dice qui, che non avete alcuni di voi) la mente sgombra, per voi è normale che la stampa sia asservita al padrone! Io non riesco a farmene una ragione del tuo cervello bacato!
SCusa ma non ne posso più di codeste tue farneticazioni, per favore smettila, sei diventato ridicolo e non te ne rendi conto nemmeno un pò!!!!

+6
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

ONIOR,avete stancato con questo Montanelli.Vi ci riempite la bocca.E’ diventato il mito dei comunisti miracolosamente soltanto da quando si è messo in attrito con Silvio. Prima lo evitavate come la peste. Lo avete pure gambizzato perché considerato un fascista.Che risate. Se le cose non le sai, fattele raccontare .ONIOR ,ma voi comunisti, chi volete prendere per le chiappe?

-6
+ -
#
Utente wolf wolf oltre 5 anni fa

ONIOR,avete stancato???

ah!
è vero………..onior 11

+4
+ -
#
Utente onior11 onior11 oltre 5 anni fa

Facciamo il…punto?!?

Col *secolo d’Italia"??????
Ma vaaaaaaa…..

+6
+ -
#
Utente Granchio Granchio oltre 5 anni fa

Caro ONIOR …e con cosa e chi vuoi farlo il punto della situazione? Con il tuo amico sfigato Travaglio ,che ancora pensa a Betulla? Posso? Ahahahahhha….povera Italia. Con tutti i problemi che ci sono ancora pensa a Betulla. Quando si dice: le priorità. Che risate.

-6
+ -
#
Utente SilvioPregiudicato SilvioPregiudicato oltre 5 anni fa

Gracchio!!!
Ahahahahhaahha

+7
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.