Unità del 22 Marzo 2011

Rss
Unità

PDF
« Precedente
Seguente »
Quanto mi piace?
  • Currently 3,3/5 Hearts.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

La prima pagina del giorno di Unità nel tuo blog:

42 commenti

Utente FrancoPo. FrancoPo. circa 9 anni fa

Qua fuori hanno gridato “mafioso, mafioso, mafioso” al capo di un governo. La scelta
dell’insulto è lontana dalla realtà ma devo farmene una ragione.
Silvio Berlusconi, 21 marzo 2011

E’ la ragione per la quale tanti anni fa hai deciso di scendere in campo: contrastare gli idioti in marcia e i loro ispiratori, i mafiosi veri, quelli che miravano e ancora mirano al controllo delle istituzioni democratiche pur nella loro incapacità politica.

-2
+ -
#
Utente aginulfo14 aginulfo14 circa 9 anni fa

l’unica ragione per la quale é sceso in campo tanti anni fa é stata di evitare la galera,come ebbe a dire confalonieri!

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. circa 9 anni fa

Non la galera (prima del ‘94 non c’erano accuse serie a suo carico), ma l’esproprio delle sue Tv sulle quali in parecchi avevano già messo gli occhi, almeno fino alla visita chiarificatrice di D’Alema in Fininvest. Poi le "particolari attenzioni" si sono fatte politiche.

-1
+ -
#
Utente MightyMax MightyMax circa 9 anni fa

FP … vatti a fare un bidet … va la va la

+0
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. circa 9 anni fa

Mighty, scemo più che mai.

-1
+ -
#
Utente Jacopo80 Jacopo80 circa 9 anni fa

fp ..il vino ha gia’ effetto …..
che poveretti quei pagliacci davanti al tribunale pagati ….

e’ entrato in politica per evitare il carcere .amen +0
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Luigi Manconi è per il male minore: la guerra.
Condivido la prima parte della sua analisi: quello che non si è fatto e che doveva essere fatto da questo governo imbelle, composto da fuorilegge seriali e imbecilli che vorrebbero attendere chi fugge dagli scenari di guerra per poterli sparare.
Tuttavia dice, la frittata è stata fatta, e Manconi dice di sostenere un intervento a sostegno della popolazione in rivolta.
Bene. Si faccia allora un favore a questa popolazione e la si smetta con le ipocrisie. La si smetta di dire che l’obiettivo non è eliminare Gheddafi. L’obiettivo deve essere proprio quello. Ma per far questo dubito che si debba bombardare l’intera Libia. Ci dimostrino che i missili sono così intelligenti come ci vogliono far credere.

+0
+ -
#
Utente CarloDiFigliaPignatello CarloDiFigliaPignatello circa 9 anni fa

Giustizia : I PROCESSI A BERLUSCONI PRIMA DEL 1994

BASTA SENTIRE I SERVI DI BERLUSCONI SPARARE BUGIE A RAFFICA !

Quelli che seguono sono i procedimenti contro Berlusconi precedenti al 1994.

Sarebbe ora che Berlusconi si presenti al suo giudice per farsi processare. Ha rotto le balle a milioni di italiani (gli altri non hanno balle).
_____________________

I processi pre-94 di Berlusconi

Alfano che dice le bugie

Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, minacciato di sfratto da Silvio Berlusconi tre giorni fa in caso di mancata approvazione della legge che ammazza i suoi processi, comunica: “Nessuno è riuscito a rispondere alla domanda su come mai tutte le inchieste si sono concentrate su Berlusconi soltanto dal 1994 in poi, mai per fatti funzionali alla sua attività politica, ma per fatti che vanno dal 1994 a ritroso”. Caro ministro, le rispondiamo noi. Primo: le inchieste su Berlusconi e le sue aziende sono iniziate ben prima del ‘94. Secondo: i processi attualmente in corso per la corruzione di Mills e per i fondi neri Mediaset riguardano reati successivi al ‘94, dunque nemmeno volendo i magistrati avrebbero potuto scoprirli e perseguirli prima che fossero commessi. Piccolo promemoria, a beneficio del cosiddetto Guardasigilli.

1979, 12 novembre
Massimo Maria Berruti, maggiore della Guardia di finanza, guida un’ispezione all’Edilnord Centri Residenziali e interroga Silvio Berlusconi su presunte irregolarità tributarie. Berlusconi, mentendo, sostiene di essere un “semplice consulente” Edilnord per la “progettazione e della direzione generale di Milano 2”. Invece è il proprietario della società. Berruti si beve tutto, e chiude l’ispezione. Nel 1980 si congeda e poi diventa un consulente Fininvest.

1983
La Guardia di Finanza di Milano mette sotto controllo i telefoni di Berlusconi per un presunto traffico di droga. L’indagine sarà poi archiviata.

1984, 24 maggio
Il vicecapo dell’Ufficio Istruzione di Roma, Renato Squillante, interroga Berlusconi, assistito dall’avvocato Previti e imputato “ai sensi dell’articolo 1 della legge 15/12/69 n. 932” (interruzione di pubblico servizio) per antenne abusive sul Monte Cavo che interferiscono con le frequenze radio della Protezione civile e dell’aeroporto di Fiumicino. Gli imputati sono un centinaio. Ma Berlusconi nel 1985 è subito archiviato, gli altri nel ‘92: non potevano sapere che Squillante, Fininvest e Previti avevano conti comunicanti in Svizzera.

1984,16 ottobre
Tre pretori sequestrano gli impianti che consentono a Canale5, Italia 1 e Rete4 di trasmettere in contemporanea in tutt’Italia in spregio alla legge. Craxi interviene con due “decreti Berlusconi”.

1988, 27 settembre
Berlusconi viene sentito dal pretore di Verona come parte offesa in un processo per diffamazione contro due giornalisti: “Non ricordo la data esatta della mia iscrizione alla P2, ricordo comunque che è di poco anteriore allo scandalo. Mai pagato la quota di iscrizione”. Doppia bugia: si iscrisse nel 1978 (lo scandalo è del 1981) e pagò la quota. La Corte d’appello di Venezia spiega che è colpevole di falsa testimonianza, ma che il reato è coperto dall’amnistia del 1990.

1992, 4 maggio
Il pm Antonio Di Pietro firma un decreto di “acquisizione di documenti” sugli appalti della Coge di Parma, partecipata da Paolo Berlusconi. Il fascicolo è il 6380/91 su Mario Chiesa che il 17 febbraio ha dato il via a Mani Pulite. In Tangentopoli la famiglia Berlusconi entra subito.

1992, 21 maggio
Paolo Borsellino parla a due cronisti francesi di un’indagine in corso sui rapporti fra il boss Mangano, Dell’Utri e Berlusconi.

1992, 9 giugno
I giornali svelano che il dc Maurizio Prada accusa la Fininvest di una tangente da 150 milioni alla Dc. Fininvest “smentisce categoricamente”: solo sconti sugli spot. Anche il dc Gianstefano Frigerio parla di 150 milioni dati da Paolo Berlusconi per la discarica di Cerro.

1992, 15 settembre. Augusto Rezzonico, ex presidente delle Ferrovie Nord, racconta ai pm che in febbraio Dc e Psi hanno inserito nella legge sul codice della strada un emendamento per favorire la “Fininvest, unica depositaria del know how tecnico necessario” per il sistema di segnalazione elettronico “Auxilium” per le autostrade, “un business da 1.000 miliardi”. Poi aggiunge che il manager del gruppo Sergio Roncucci “ringraziò per l’emendamento e mi confermò l’impegno della Fininvest a contribuzioni alla Dc per il piacere ricevuto”.

1992, dicembre
Paolo Berlusconi indagato a Roma: avrebbe venduto immobili Edilnord a enti previdenziali a prezzi gonfiati in cambio di mazzette all’Ufficio tecnico erariale. Pagamenti per cui sarà poi considerato vittima di concussione.

1993, 15 gennaio. Paolo Berlusconi rinviato a giudizio con 34 persone i finanziamenti illeciti ai partiti legati alle discariche.

1993, 8 aprile. Gianni Letta, interrogato da Di Pietro, ammette di aver finanziato illegalmente con 70 milioni il segretario Psdi Antonio Cariglia: “La somma fu da me introdotta in una busta e consegnata tramite fattorino”. Lo salva l’amnistia del 1990.

1993, 18 maggio
Arrestato per corruzione Davide Giacalone,consulente del ministro delle Poste Oscar Mammì per la legge sulle tv, e poi consulente Fininvest per 600 milioni. Verrà assolto e in parte prescritto.

1993, 18 giugno
Arrestato Aldo Brancher, assistente di Fedele Confalonieri, per 300 milioni dati al Psi e 300 a Giovanni Marone, segretario del ministro della Sanità Francesco De Lorenzo, in cambio di spot anti-Aids sulle reti Fininvest. Resterà tre mesi a San Vittore senz’aprire bocca. Poi diventerà deputato e viceministro.

1993, 23 giugno
Confalonieri e Brancher indagati a Milano per 300 milioni al Psi. I due usciranno indenni dall’inchiesta.

1993, settembre
La Procura di Torino indaga su un giro di false fatture nelle sponsorizzazioni sportive, che porterà al coinvolgimento di Publitalia e nel ‘95 all’arresto e alla condanna di Dell’Utri. Anche a Milano si scoprono fondi neri di Publitalia. Dell’Utri patteggerà la pena

1993, 29 ottobre
Il pm romano Maria Cordova, che indaga su tangenti al ministero delle Poste, chiede al gip Augusta Iannini (moglie di Bruno Vespa) l’arresto di De Benedetti, Galliani e Letta. Ma la Iannini arresta solo De Benedetti e si spoglia delle altre due posizioni perché relative a amici di famiglia. I due, poi assolti, restano a piede libero.

1993, 25 novembre. Craxi trasmette un memoriale ai pm: “Gruppi economici (…) hanno certamente finanziato o agevolato i partiti politici e, anche personalmente, esponenti della classe politica. Da Fiat a Olivetti, da Montedison a Fininvest”.

1993, 4 dicembre
La Procura di Torino raccoglie le confessioni del presidente del Torino Calcio, Gianmauro Borsano, deputato Psi, travolto da un crac finanziario. Borsano dice che nel marzo ‘92 il vicepresidente del Milan, Galliani, gli versò 18 miliardi e mezzo più 10 miliardi in nero per il calciatore Lentini. La Procura trasmette il fascicolo a Milano per falso in bilancio e il 22 febbraio ‘94 ascolta Borsano e altri protagonisti. Il pool mette così il naso nei conti esteri Fininvest.

1993, 14 dicembre
Arrestati a Torino il sindaco Pds e quattro assessori di Grugliasco per tangenti sul megacentro commerciale Le Gru, costruito dalle coop rosse e gestito dalla francese Trema e da Standa (Fininvest). La Procura indaga Brancher (poi archiviato) e convoca come teste Berlusconi, che si presenterà solo il 19 aprile ‘94, dopo aver vinto le elezioni.

1993, dicembre
Salvatore Cancemi, primo boss pentito della Cupola,comincia a parlare al pm di Caltanissetta Ilda Boccassini dei rapporti fra Berlusconi, Dell’Utri, mafia e stragi.

1993, 20 dicembre. Il procuratore Borrelli dice al Corriere: “Sappiamo che certe coincidenze possono provocare sconquassi, ma che possiamo farci? Quelli che si vogliono candidare si guardino dentro. Se sono puliti, vadano avanti tranquilli. Ma chi sa di avere scheletri nell’armadio, vergogne del passato, apra l’armadio e si tiri da parte prima che arriviamo noi”.

1994, 26 gennaio
Silvio Berlusconi annuncia in tv, con un videomessaggio, il suo ingresso in politica perché “questo è il paese che amo”. In privato, confida a Montanelli e a Biagi: “Se non entro in politica, finisco in galera e fallisco per debiti”.
-—————————————————-
berluscones,difensori senza se e senza,le accuse prima del 1994 c’erano ed erano tante.
ed allora come la mettiamo con la falsa vostra informazione in difesa del vostro capo?
altro che espropio delle televisioni!
anche questo è un falso:vi era da rispettare la legge mammi.la sentenza della corte costituzionale,ed in spregio a queste leggi e sentenze,banana è stato favorito dal suo degno sodale e capo del governo di allora graxxi.
LE MINCHIATE,raccontatevele tra di voi che ci credete.
Le nostre intelligenze non possono essere offese dalle vostre falsità.
carlo di figlia pignatello viareggio mistretta

+0
+ -
#
Utente Jacopo80 Jacopo80 circa 9 anni fa
da chi poi manda in piazza gente pagata cosa ci si puo’ aspettare +1
+ -
#
umpa circa 9 anni fa

sempre più faziosa l’unità con concita

+0
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Quanto scrivete…ma non avete un cazzo da fare no…??

-1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Pexxo di merda tu non hai altro da fare che scrivere le tue cagate?

+1
+ -
#
Utente Jacopo80 Jacopo80 circa 9 anni fa

e tu xxl che c*zzo ci fai qui ? non ha altro da fare nel vedere se scriviamo o no ?
pensa te cosa scrive la gente

+1
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Come i bimbi …ma vi leggete quando scrivete oppure siete talmente, incazzati perchè qualcuno vi storge la visuale…??

-1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Pexxo di merda, ma pensa alle tue mutande sporche di escrementi.

+1
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Continua Giorgio, contuinua pure le tue offese sono per me un vanto, anche perchè ti rivelano per quello che sei, un fallito demente senza futuro, animato solo dall’odio classista e razzista. Finirai male, molto male se continui a roderti il fegato così, pensa positivo e vedrai che la stronzaggine ti abbandonerà.

-1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Pexxo di merda, mi sto divertendo un mondo a mandarti a cagare, che è l’unica cosa che sai fare.

+1
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Tu invece tu che sai fare di meglio oltre che usare "cacca" e "sterco" nei tuoi luridi scrittini piccini…???

-1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Pexxo di merda, sei appena arrivato.
Hai fatto le tue quatrro cagate e vuoi giudicare chi scrive su funize da almeno 9 mesi. Leggiti ciò che ho scritto dal giugno dell’anno scorso.
Poi vediamo chi scrive cagate. Finora da parte tua ho visto solo insulti.

+1
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Tu mi hai accolto con un insulto ricordatelo, e non hai più diritto di chiunque altro a scrivere su questo blog , chi ti credi di essere..? Il Duce, che decide chi ha diritto e chi no di esprimersi…????

-1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Vedi pexxo di merda che ho ragione?
Io sotto il Giornale ho scritto: Toh! è caduta una merda.
Tu hai pensato che si riferisse a te. Ne devo quindi arguire che è vero che sei un pexxo di merda.
Io non do o nego permessi a scrivere su Funize a nessuno.
Ho solo risposto ad una tua affermazione del caxxo, secondo cui scriverei solo insulti.
Ma con te è un piacere darti del pexxo di merda.

+1
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Bene vedo che pensi sia stupido, allora tolgo il disturbo, non vorrei interrompere i vostri monologhi noiosi e insulsi. Addio cari amici mai conosciuti veramente vi auguro di continuare così perch è il mondo vi ricordi bene e vi sappia riconoscere quando vi incontra.

-1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Spero almeno che tu sia di parola, pexxo di merda.

+1
+ -
#
Utente Jacopo80 Jacopo80 circa 9 anni fa

a mai + .
salutami silvio quando lo vedi ..
Addio

+1
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

PPPPRRROOOOOTTTTTTT……!!!!!! Invece no caro amico dei batteri, vi stancherò , vi stresserò, vi romperò la balle fino allo sfinimento….sarà la mia missione della vita..!

-1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Lo sapevo che non sei di parola, pexxo di merda.
La tua parola non vale un caxxo.

+1
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Giorgio piantala, mi stai annoiando con i tuoi effluvi…!

+0
+ -
#
Utente Jacopo80 Jacopo80 circa 9 anni fa

xxl prenderai solo insulti e ci dimostri che sei un povero pirla …

non hai risposto alla mia domanda fatta 3 volte ..perche’ ?

non sapresti manco cosa dire sei vuoto e non sai ribattere alle nostre affermazione
ma cosa pretendiamo da gente come te ?

+1
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

Pexxo di merda, pensi di averla solo tu una missione nella vita?

+1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. circa 9 anni fa

Avvertite la polizia, hanno sequestrato Giorgio e un altro lo sta impersonando. Però l’imitazione non è per niente riuscita.

-2
+ -
#
Utente Jacopo80 Jacopo80 circa 9 anni fa

po c’era un servizio a presa diretta domenica per i malati psichiatrici ..
vacci a fare un giro ne avresti bisogno .con affetto :)

+2
+ -
#
Utente Giorgio Giorgio circa 9 anni fa

E dite che il sequestratore è un certo FrancoPo.

+1
+ -
#
Utente DeepInside DeepInside circa 9 anni fa

Menghiaaaaaa…Cu fu ? ( Come direbbero i fratelli Siculi )

+2
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

Già avvertita.

-3
+ -
#
Utente Jacopo80 Jacopo80 circa 9 anni fa

la missione di XLARGE e’ sparare c+zzate ogni volta che scrive …

l’onu pero’ ha bocciato la risoluzione …non c’e’ speranza in commenti intelligenti..

anche la francia si arrende ma l’italia nutre ancora speranza ..

in continuo aggiornamento su questa pagina…….

+2
+ -
#
Utente Stefanoxxl Stefanoxxl circa 9 anni fa

@Il Grande Capo scrive:
Grazie del tuo commento. :-)
La tua creazione è ora in moderazione, tieni presente il fatto che se hai scritto un’idiozia, insulti o attacchi gratuiti, oltre a essere un idiota, il tuo commento non verrà pubblicato. HAND!
Menomale…

-2
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. circa 9 anni fa

Il Grande Capo è un vero liberale (spero che non si offenda).

-2
+ -
#
Utente DeepInside DeepInside circa 9 anni fa

@ FUNIZE. Personalmente li bannerei entrambi in pianta stabile, senza nessun appello !!!

-1
+ -
#
Utente FrancoPo. FrancoPo. circa 9 anni fa

Io Deep non lo bannerei affatto, è troppo divertente per quanto è prevedibile.

-1
+ -
#
Utente CarloDiFigliaPignatello CarloDiFigliaPignatello circa 9 anni fa

Politica & Palazzo

22 Marzo 2011
C’è la guerra e B. sistema la prescrizione
Il processo Mills cancellato tra un mese

Passa in commissione Giustizia della Camera la norma che uccide i processi al premier. Intanto il ministro Romani presenta una moratoria di un anno sull’energia atomica, per abbassare la tensione sul referendum di giugno. Si parla solo di crisi libica. Ma il governo non dimentica le sue priorità

La guerra e il “dolore” di Berlusconi sulla sorte dell’amico Gheddafi non distolgono il resto del governo dal guardare alla soluzione dei problemi del premier. E mentre la commissione Giustizia della Camera approva la prescrizione breve per gli incensurati domani il consiglio dei ministri si troverà sul tavolo un decreto legislativo bollente: il via alla localizzazione dei siti su cui costruire le future centrali nucleari italiane di Sara Nicoli e Davide Vecchi.
==========
la schifezza che sottomette moralità e giustizia.
carlo di figlia pognatello viareggio mistretta

+0
+ -
#
Utente Sergione1941 Sergione1941 circa 9 anni fa

XCarloDiFigliaPignatello
Hai dimenticato di sottolineare che Massimo Maria Berruti passando tra condanne e assoluzioni, nel’96 è stato promosso parlamentare per ovvii meriti e recentemente ha avuto un’ulteriore condanna.

+0
+ -
#
Utente Megalomaniac Megalomaniac circa 9 anni fa

Lunedì 21/03/2011
Era fissata per questa mattina l’udienza per il cosiddetto processo Mills, ma il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non s’è presentato in aula. All’inizio dell’udienza, il suo avvocato Niccolò Ghedini ha consegnato ai giudici della decima sezione del Tribunale di Milano una lettera del Cavaliere. In tale lettera veniva attestata l’impossibilità per l’imputato di partecipare all’udienza a causa della riunione odierna del Consiglio dei Ministri che dovrà fare il punto della situazione sulla guerra in Libia. Non solo. Berlusconi ha anche dato il suo assenso affinché il procedimento venisse celebrato normalmente e si è impegnato a partecipare alle prossime udienze. Il Cavaliere, infatti, aveva già comunicato nei giorni scorsi la sua volontà di essere presente alle udienze del processo, ma la complicata situazione in Libia richiede la sua presenza in Consiglio dei Ministri. E’ giusto che in questo momento difficile si pensi alla situazione sulla guerra in Libia.

Martedì 22/03/2011
La Commissione Giustizia della Camera ha approvato l’emendamento presentato dal relatore del ddl sul cosiddetto processo breve, Maurizio Paniz. La nuova norma riduce i tempi di prescrizione per gli imputati incensurati, nei confronti dei quali non sia stata emessa sentenza di primo grado. Tutta l’opposizione ha votato contro.
Per il Pd si tratta di una norma "ad personam" finalizzata a far morire i processi che vedono come imputato Silvio Berlusconi: "Sono spudorati – ha commentato Donatella Ferranti, del Partito democratico -. Sembra stiano approfittando della guerra per accelerare tutte le norme che riguardano Berlusconi. La prescrizione breve, se sarà approvata in questa forma, darà un duro colpo alla lotta alla corruzione".

+3
+ -
#

Il tuo commento


Entra o Registrati per commentare.